Cultura / Libri

Il Festival LiberEvento, a Calasetta, si arricchisce di una rassegna del cortometraggio.

Gianni Zanata.

Gianni Zanata.

 

La Torre di Calasetta.A partire da venerdì 19 luglio e per ogni appuntamento di “Aspettando Liberevento”  la cooperativa Millepiedi proporrà, prima di ogni incontro con l’autore, “Labor Evolution” – rassegna del cortometraggio autoprodotti con la seguente programmazione:

– 19 luglio ore 21,30: “Calasetta dei piccoli” “Ecolù”;

– 26 luglio ore 21,30: “Weekend”“Su tremini”;

– 27 luglio ore 21,30: Anteprima de “Il posto di Dario”.

La tappa di venerdì vedrà protagonista lo scrittore/giornalista Gianni Zanata. La responsabilità del dialogo spetterà a Cinzia Micheletti.
Gianni Zanata nasce, vive e lavora a Cagliari. Giornalista, scrive storie, romanzi, racconti. Adatta i suoi testi di narrativa anche per performance letterarie, teatrali e musicali.
Le sue ultime storie pubblicate sono:
“Stiamo Bene Dove Siamo” (Heinsenb3rg Studio, 2013) antologia di scritti sparsi
“Dettagli di un sorriso” (Quarup, 2012) romanzo
e il racconto “Pierpaolo Limbardi“, nell’antologia “La cella di Gaudì” (Arkadia, 2012).
“Nel buio e nel vento” è un racconto pubblicato nel maggio 2013 nella Guida ai monumenti di “Monumenti Aperti 2013“.

Inoltre ha pubblicato:
“Non sto tanto male” (Quarup, 2011) romanzo
“Prestami una vita” (Edizioni Rebus, 2008) romanzo
e i racconti
“In nessun posto (1978)“, nell’antologia “Piciocus” (Caracò editore, 2011).
“Come un fiore acerbo e selvaggio“, nell’antologia “Made In Sardinia” (CUEC Edizioni, 2009)
“In-croci“, nell’antologia “Polvere Sotto il divano” (Perrone Lab, 2010)
“Il gigante era un ragazzo“, nell’antologia “Padri di Pietra” (h_demia.ss/press, 2011).

«Scrivo anche poesie e canzoni – ha detto Gianni Zanata – e tutto sommato sono un uomo di buon senso. Come giornalista ho iniziato a lavorare in radio, agli inizi degli anni ’80. Poi la carta stampata e la tv. Se qualcuno mi definisce eclettico, io subito mi preoccupo. Di recente ho maturato alcune convinzioni circa l’ineluttabile rotondità del tempo, ma ne parlo raramente in pubblico.»

Il festival LiberEvento è organizzato dal Comune di Calasetta con la direzione artistica di Claudio Moica, la direzione musicale di Fabio Furia e la collaborazione della Provincia di Carbonia Iglesias e dell’associazione culturale Contramilonga di Iglesias. Gli organizzatori hanno studiato una serie di eventi che spaziano dalla musica, alla letteratura, al teatro, attraverso la pittura e il fumetto; hanno previsto inoltre attività ludiche indirizzate ai più giovani. Nell’occasione sarà possibile curiosare negli stand dedicati alla mostra del libro, della pittura e della fotografia e magari portarsi via un ricordo dell’evento.

Fino al 27 luglio è prevista una serie di appuntamenti propedeutici, che si terranno nei locali della Torre Sabauda, mentre l’iniziativa vera e propria si svolgerà dal 2 al 4 agosto 2013.

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply