Politica / Regione

La posizione del PRC sulle primarie del centrosinistra del 29 settembre.

«A noi comunisti le primarie non sono mai piaciute. Abbiamo sempre osservato con diffidenza gli elementi di americanizzazione della politica che antepongono le apparenze alla sostanza. Per Rifondazione Comunista i progetti vengono prima dei soggetti. Questa concettuale avversione all’istituto delle primarie non ci impedisce di condividere e sostenere il percorso collegialmente adottato dalla coalizione sarda di centrosinistra per l’individuazione del candidato alla Presidenza della Regione. La nostra adesione a queste primarie del 29 settembre nasce dall’auspicio di poter attivare un percorso virtuoso di autentica partecipazione popolare, non tanto sul confronto tra aspiranti leaders quanto sulle scelte strategiche di governo per la Sardegna. A questo punto non ci si chieda però di modificare il percorso di primarie aperte già stabilito fin nei minimi dettagli. Se richieste di aggiustamento in corso d’opera nascono da esigenze particolari, si agisca sul terreno più squisitamente politico, non su quello delle regole o delle scadenze fissate da tempo.»

Giovannino Deriu

Coordinatore regionale del PRC

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply