Il Papa in Sardegna

Il Papa ha concluso la sua visita in Sardegna. «La mancanza di lavoro toglie la dignità alle persone ma vi invito ad avere coraggio e a continuare a lottare».

La Sardegna ha vissuto una giornata di festa per la visita del Papa a Cagliari. E’ stato un evento straordinario, favorito dalle ottime condizioni meteorologiche, con un’imponente partecipazione di folla, valutata in circa 100.000 persone solo a Bonaria per la Messa (quelle accreditate erano 80.000).

La giornata di Papa Francesco a Cagliari si è aperta con il significativo incontro con il mondo del lavoro, al Largo Carlo Felice. «La mancanza di lavoro porta alla mancanza di dignità – ha detto Papa Francesco – la drammatica situazione che vive questa nostra società è stata determinata dal fatto che è stata costruita sull'”l’idolo danaro”. Dobbiamo cambiare, rimettendo al centro l’uomo e la donna, la famiglia. Capisco i vostri problemi e tutte le sofferenze che state vivendo – ha aggiunto il Papa – anche per la mia esperienza di vita. Sono figlio di un papà andato in Argentina pieno di speranza, quando il Paese ha vissuto la più grave crisi della sua storia, nel 1930, conosco il dramma delle speranze deluse degli emigranti e vi dico coraggio, ma ve lo dico con il cuore, non come impiegato della Chiesa.»

In prima fila c’erano gli operai delle aziende sarde in crisi. Con i caschetti bianchi i lavoratori di Alcoa ed Eurallumina, con quelli gialli i minatori della Carbosulcis, (entrambi donati al Papa) da Fiumesanto è giunta una delegazione di lavoratori della centrale E.On che avevano già incontrato il Papa. Sul palco sono intervenuti: un lavoratore della Green Island, una giovane imprenditrice ed un rappresentante del mondo agropastorale.

Papa Francesco ha sottolineato come la visita in Sardegna sia la seconda del suo pontificato, dopo quella di Lampedusa, in Sicilia, l’altra grande isola italiana, dove ha incontrato un popolo che attraversa un periodo di sofferenza come quello sardo.

Terminato l’incontro con i lavoratori, il Papa si è trasferito a Bonaria, dove è stato accolto da una folla davvero imponente e festante. A bordo della sua Papamobile ha salutato migliaia di fedeli, abbracciato bambini e malati, è stato poi salutato nel sagrato da un lungo applauso e dal suono delle launeddas. All’interno della Basilica, dopo i discorsi ufficiali delle autorità, il pontefice si è trattenuto qualche secondo davanti ad ognuno dei malati, compresi quelli di Sla, sistemati sulle lettighe. Sotto il palco circa 4.000 bambini, sette per ogni parrocchia dell’Isola, per l’abbraccio della Sardegna al Santo Padre.

Prima dell’omelia, Papa Francesco è stato salutato prima dal Governatore della Sardegna, Ugo Cappellacci, che lo ha ringraziato in limba con una formula tipicamente sarda: «Santità, Deu si du paghiri, papa Francesco»; poi dal sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, che ha concluso con un’altra frase in sardo: «A si biri in paxi e in saludi».

Sia l’intervento fatto con i lavoratori, sia quello dell’omelia di Bonaria, erano stati preparati in anticipo ma Papa Francesco ha sorpreso ancora una volta tutti, stravolgendoli letteralmente e parlando appassionatamente a braccio, scatenando l’entusiasmo dei presenti che hanno accompagnato con ripetute acclamazioni.

Nel pomeriggio, il Papa ha incontrato prima i poveri e i carcerati, sul piazzale antistante la Cattedrale, poi ha chiuso la sua giornata in terra sarda incontrando i giovani.

 

IMG_3678IMG_3676 IMG_3679 IMG_3661IMG_3681IMG_3682IMG_3683IMG_3684IMG_3689IMG_3690IMG_3691IMG_3692IMG_3693IMG_3703IMG_3732IMG_3733IMG_3734IMG_3735IMG_3736IMG_3737IMG_3745IMG_3747IMG_3750IMG_3751IMG_3753IMG_3755IMG_3763IMG_3764IMG_3768IMG_3769IMG_3770IMG_3773IMG_3774IMG_3775IMG_3776IMG_3777IMG_3778IMG_3779IMG_3780IMG_3781IMG_3782IMG_3787IMG_3792IMG_3794IMG_3796IMG_3798IMG_3799IMG_3805IMG_3808IMG_3809IMG_3811IMG_3812IMG_3814IMG_3817IMG_3818IMG_3845IMG_3846IMG_3848IMG_3858IMG_3868IMG_3883IMG_3884IMG_3896IMG_3898IMG_3901IMG_3904IMG_3911IMG_3912IMG_3914IMG_3917IMG_3925IMG_3930IMG_3939IMG_3948IMG_3954IMG_3978IMG_3982IMG_3988IMG_3998IMG_3999IMG_4002IMG_4011IMG_4025IMG_4049IMG_4054IMG_4106IMG_4107IMG_4108IMG_4112IMG_4121IMG_8391IMG_8399IMG_8404IMG_8410IMG_8421IMG_8427IMG_8434IMG_8460IMG_8464IMG_8474IMG_8476IMG_8477IMG_8482IMG_8492IMG_8497IMG_8500IMG_8502IMG_8504IMG_8508IMG_8519IMG_8524IMG_8531IMG_8532IMG_8533IMG_8546IMG_8551IMG_8562IMG_8573IMG_8575IMG_8580IMG_8586IMG_8588IMG_8589IMG_8597IMG_8598IMG_8600IMG_8605IMG_8606IMG_8612IMG_8616IMG_8621IMG_8628IMG_8632IMG_8633IMG_8634IMG_8637IMG_8638IMG_8646IMG_8647IMG_8648IMG_8664IMG_8666IMG_8668IMG_8670IMG_8671IMG_8748IMG_8751IMG_8760IMG_8761IMG_8762

Comments

comments

Tags: , , , ,

Leave a Reply