Bandi

L’Autorità portuale di Cagliari ha pubblicato stamane il disciplinare di gara per l’affidamento in concessione dei beni demaniali ubicati nel molo Ichnusa del Porto di Cagliari.

Il molo Ichnusa del porto di Cagliari.

Il molo Ichnusa del porto di Cagliari.

Piergiorgio Massidda.

Piergiorgio Massidda, presidente dell’Autorità portuale di Cagliari.

L’Autorità portuale di Cagliari ha pubblicato stamane il disciplinare di gara per l’affidamento in concessione dei beni demaniali ubicati nel molo Ichnusa del Porto di Cagliari, al fine di realizzare e gestire ormeggi per imbarcazioni e navi da diporto, anche oltre i 100 metri di lunghezza, e crociere locali, nonché gestire l’adiacente struttura polifunzionale per lo svolgimento di attività di servizio per l’utenza degli ormeggi e per la fruizione turistica e cittadina della zona – CIG: 5318958EFB. Il progetto è stato presentato dal presidente dell’Autorità portuale, Pier Giorgio Massidda, nel corso di una conferenza stampa.

I beni demaniali marittimi oggetto della concessione sono i seguenti:

1. struttura polifunzionale comprendente locali per circa 2.130 mq, una piazza interna e marciapiedi esterni per circa 3.385 mq, un’area di pertinenza di circa 1.800 mq.

2. tratto della Banchina Ichnusa, di lunghezza pari a circa 247 metri, larghezza circa 12 metri, con quota del piano viabile della banchina pari a +1,8 metri sul l.m.m..

I fondali aventi attualmente una profondità minima di circa 7,00 metri verranno regolarizzati, a cura e spese dell’Autorità Portuale, fino alla profondità di mt. 8,00;

3. banchina di Testata, di lunghezza pari a circa 85 metri, larghezza circa 16 metri, con quota del piano viabile della banchina pari a +1,8 metri sul l.m.m..

I fondali della banchina saranno oggetto di lavori di regolarizzazione, a cura e spese dell’Autorità Portuale, per l’approfondimento fino a circa 4,50;

4. specchi acquei Molo Ichnusa: circa 30.875 mq;

5. specchi acquei Testata Ichnusa: circa 4.250 mq;

6. area adibita a parcheggi: circa 325 mq.

Le aree del Molo Ichnusa non in concessione verranno adibite ad usi comune per una fruizione pubblica, turistica e cittadina.

In conformità alle previsioni del Piano Regolatore Portuale, non è ammessa la realizzazione di nuove  volumetrie, ad eccezione dei volumi tecnici indicati nel successivo art. 3 del disciplinare.

La concessione avrà durata di anni 25 (venticinque) decorrenti dalla stipula dell’atto concessorio.

Alla scadenza naturale della concessione la stessa non è soggetta a rinnovo automatico.

Il termine della concessione resterà fisso ed invariabile.

I concorrenti dovranno far pervenire all’Autorità portuale di Cagliari, Molo Dogana – 09123 Cagliari – 12 entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 2/12/2013, un plico – contenente tre buste, da denominarsi

“Busta A – documentazione amministrativa”, “Busta B – documentazione tecnica” e “Busta C – offerta economica” da presentarsi secondo le modalità indicate nel disicplinare.

Il plico dovrà essere debitamente chiuso e sigillato con ceralacca o nastro adesivo, controfirmato sui lembi di chiusura e recare all’esterno, oltre la ragione sociale del concorrente, il recapito ed il numero di fax,

l’oggetto della gara: “CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA AL FINE DI REALIZZARE ORMEGGI PER IMBARCAZIONI DA DIPORTO E NAVI DA DIPORTO E CROCIERE LOCALI, NONCHÉ GESTIRE L’ADIACENTE STRUTTURA POLIFUNZIONALE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI SERVIZIO  PER L’UTENZA DEGLI ORMEGGI E PER LA FRUIZIONE TURISTICA E CITTADINA DELLA ZONA – CIG: 5318958EFB”.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply