Sanità

Stamane, presso il P.O. Sirai, è stato eseguito il prelievo d’organi (fegato e reni) di una paziente di 87 anni ricoverata nel reparto di Rianimazione.

Reparto di rianimazione ospedale Sirai di Carbonia

Stamane, presso il P.O. Sirai, è stato eseguito il prelievo d’organi (fegato e reni) di una paziente di 87 anni ricoverata nel reparto di Rianimazione. Il decesso della paziente, a causa di una emorragia cerebrale, è stato accertato dalla Commissione Medica appositamente costituita. La famiglia della paziente, informata sulla possibilità di eventuale donazione degli organi, ha dato l’assenso alla procedura, dimostrando grande sensibilità e disponibilità.

Si tratta del quarto prelievo d’organi eseguito quest’anno nella ASL di Carbonia. Il prelievo è stato eseguito grazie all’impegno del personale di tutte le strutture ospedaliere del presidio Sirai (in particolare la Rianimazione, il Blocco operatorio chirurgico, il Laboratorio di analisi e la Radiologia), in collaborazione con le équipe chirurgiche dell’ospedale Brotzu di Cagliari, e in coordinamento con il Centro Regionale Trapianti.

Il Direttore Generale, dott. Maurizio Calamida, il Direttore della Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione, dr.ssa Tiziana Serci, e il Coordinatore per i trapianti e prelievi d’organo della ASL 7, dott. Leonardo Tola, ringraziano pertanto la famiglia della paziente, cui si porgono le più sentite condoglianze, e il personale aziendale per la preziosa collaborazione.

«Dal 2003, anno di apertura della Rianimazione, sono stati prelevati circa 60 organi – ha dichiarato il dott. Leonardo Tola. È importante che tutti sappiano che non esiste un limite d’età per la donazione. Dipende esclusivamente dalla condizione degli organi, che non è necessariamente legata all’età dei pazienti.»

Comments

comments

Tags: , ,

Leave a Reply