Regione

La Giunta regionale ha approvato un disegno di legge su “Norme urgenti in materia di opere pubbliche, dighe di competenza regionale e disposizioni varie”.

Giunta Pigliaru
La Giunta regionale guidata da Francesco Pigliaru ha completato stamane l’esame di alcuni punti presentati nel corso della precedente riunione, con l’approvazione delle delibere. In particolare la Giunta si è soffermata sull’analisi del Disegno di legge concernente “Norme urgenti in materia di opere pubbliche, dighe di competenza regionale e disposizioni varie”. All’interno del Ddl, presentato dall’assessore dei Lavori Pubblici Paolo Maninchedda, si esprime la necessità di approvare alcune norme urgenti volte a consentire il finanziamento di specifici programmi di intervento nel campo della sicurezza idrogeologica e dell’edilizia cimiteriale. Il testo presenta inoltre l’esigenza di rifinanziare la concessione dei contributi volti a incentivare la messa in sicurezza delle cosiddette “piccole dighe”, prorogando in più i termini per l’avvio delle procedure. 
Dall’assessorato del Lavoro, infine, è arrivata la proposta di conferma dell’indirizzo interpretativo ed applicativo impartito dalla Giunta regionale con la deliberazione n. 55/11 del 31.12.2013 in merito alle disposizioni di cui all’articolo 4 della legge regionale n. 10 del 29 aprile 2013, sul tema dei lavoratori della formazione professionale. La L.R. n. 10/2013 prevede che il personale cessato o sospeso dal lavoro entro il 31 dicembre 2012 e che alla medesima data risultava inserito nel bacino degli ammortizzatori sociali in deroga (mobilità o cassa integrazione), già titolare di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato proveniente da enti di formazione che si trovava in cassa integrazione o in mobilità in deroga, con tali caratteristiche al 31 dicembre 2012, fosse appunto iscritto nella lista speciale di cui all’articolo 6, comma1, lettera f della L.R.n.3/2008. È stata confermata l’inapplicabilità già precedentemente riscontrata, visto il riferimento ad una lista speciale ad esaurimento nata nel 2008 e riservata al personale della formazione professionale di cui all’albo della Legge regionale 42/89. La Giunta regionale predisporrà a breve un apposito disegno di legge per modificare il testo di cui all’art.4 della L.R. n.10/2013.

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply