Allevamento

Il direttore del Servizio della sanità animale della ASL di Sanluri, ha autorizzato la macellazione in deroga dei suini degli allevamenti del comune di Villacidro.

E’ stata concessa la macellazione in deroga, nella zona di sorveglianza di peste suina africana nel comune di Villacidro, a tutte le 16 aziende che ne hanno fatto richiesta. Le aziende sono in regola con le norme di biosicurezza e gli animali risultano clinicamente sani e sierologicamente negativi. 
Oggi il direttore del Servizio della sanità animale della ASL di Sanluri, in accordo con il Servizio Prevenzione regionale dell’assessorato della sanità e con il Centro nazionale di lotta ed emergenza contro le malattie animali del Ministero della salute, ha autorizzato la movimentazione dei suini di diverse aziende, ricadenti appunto nella zona di sorveglianza, verso i macelli di altre ASL della Sardegna. Le ASL di Nuoro e Cagliari hanno già dato il nullaosta per l’invio dei suini nei macelli ricadenti nel proprio territorio, che saranno trasportati con idonee procedure di sicurezza. Permane nel Comune di Villacidro la zona di sorveglianza per la peste suina africana, che sarà revocata non appena si realizzeranno tutte le condizioni previste dalla normativa vigente. Il primo carico di 110 suini partirà per la macellazione in uno stabilimento nella ASL di Nuoro, lunedì mattina.

Comments

comments

Leave a Reply