Sicurezza del cittadino e del territorio

Le organizzazioni sindacali regionali del Comparto Sicurezza e Ministeri, hanno preso posizione sulla ventilata ipotesi di trasferimento del CPSA/CARA di Elmas presso la Scuola di Polizia Penitenziaria di Monastir.

Le organizzazioni sindacali regionali del Comparto Sicurezza e Ministeri, hanno preso posizione sulla ventilata ipotesi di trasferimento del CPSA/CARA di Elmas presso la Scuola di Polizia Penitenziaria di Monastir.

«Solo in occasione del sopralluogo effettuato in data 03/04/2014 dal Prefetto di Cagliari presso la Scuola di Polizia Penitenziaria di Monastir – scrivono le organizzazioni sindacali regionali del Comparto Sicurezza e Ministeri – abbiamo preso atto della volontà di quest’ultimo di trasferirvi il CPSA/CARA di Elmas e dei  contatti  intercorsi tra lo stesso Prefetto ed i vertici dell’Amministrazione Penitenziaria per le relative autorizzazioni.»

A seguito di ciò le organizzazioni sindacali hanno manifestato la loro ferma contrarietà alla soppressione della SFAPP di Monastir ed ancor di più alla sua riconversione in Centro di Accoglienza, in quanto detta struttura:

• rappresenta l’unico polo formativo a carattere residenziale, per tutti i profili dell’Amministrazione Penitenziaria della Sardegna (personale di Polizia Penitenziaria, Dirigenza e personale Comparto Ministeri);

• è l’unico centro di addestramento e formazione all’uso delle armi, per tutto il personale di Polizia Penitenziaria della Regione Sardegna, vista la presenza di un poligono a cielo chiuso, perfettamente manutenzionato ed efficiente;

rappresenta una base logistica di supporto per il nuovo complesso Penitenziario di Cagliari-Uta.

Le organizzazioni sindacali hanno proclamato un SIT-INdi protesta che si terrà in data 9 maggio 2014 alle ore 11.00 davanti alla Scuola di Polizia Penitenziaria di Monastir e vedrà la compartecipazione di tutto il personale dell’Amministrazione Penitenziaria interessata, dei cittadini dei paesi limitrofi e degli operatori dei centri commerciali e delle aziende artigianali ed industriali della zona. 

Alla manifestazione saranno invitate tutte le forze politiche presenti in consiglio regionale e nazionale, i sindaci dell’unione dei comuni nonché i mass-media delle  televisioni e  delle testate giornalistiche regionali.

I firmatari della nota di prosteta sono:

COCCO Antonio – SAPPE

USAI Giovanni Battista – OSAPP

SERRA Sandro – SINAPPE

CARA Alessandro – UGL

COIS Nino – FP CGIL SARDEGNA

VILLA Giovanni – FNS CISL

CIREDDU Michele – UIL

PALMIERI Elettra – FEDERAZIONE CONFSAL-UNSA

Federico Carboni – USB P.I. SARDEGNA

Comments

comments

Leave a Reply