Sanità

Dal 3 giugno “bugiardini” on line e stampati dal farmacista: stop allo spreco dei medicinali.

«La spendig review inizia da queste cose. Al Governo va il sostegno di tutti i pensionati e delle fasce più deboli che in questo momento non possono permettersi i farmaci tantomeno le cure più elementari.»

È quanto dichiara Paola Montis, presidente dell’ANAP Sardegna, l’Associazione Nazionale Anziani e Pensionati di Confartigianato, sull’approvazione del provvedimento parlamentare che, dal prossimo 3 giugno, permetterà di avere “bugiardini” sempre aggiornati, evitando così la distruzione dell’intera confezione in caso di modifiche delle informazioni di sicurezza, come sempre accaduto. D’ora in poi, quindi, il foglietto informativo sarà stampato direttamente dal farmacista.

«Avveniva che se i fogli informativi cambiavano anche di una virgola – spiega la presidente, tra l’altro ex farmacista – doveva essere distrutta l’intera confezione generando un gigantesco spreco perché, per legge, queste non possono essere aperte. Solo nel 2012, secondo i dati, oltre 12 milioni di farmaci, integri e sicuri, sono stati ritirati. Il tutto a spese dello Stato ovvero dei contribuenti

«In un periodo duro e difficile come questo – continua – tutto questo è inaccettabile. La popolazione che rappresentiamo, come i pensionati e le fasce deboli, soprattutto in Sardegna non riesce più a reggere l’impatto di una crisi senza fine. Cresce sempre più, infatti, la percentuale di chi non riesce a curarsi in modo adeguato.»

«Quindi – conclude la presidente dell’ANAP Confartigianato– se i tagli colpiranno questo genere di sprechi, non potremo che applaudire. Gli stessi che ci aspettiamo ora anche in Sardegna.»

 

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply