Sport

La VBA/Olimpia ha chiuso la stagione con una sconfitta di misura, 2 a 3, con la Meridiana Olbia. Il Volley Iglesias scende in B2.

VBA:Olimpia-Conad Georgi Draganov

La straordinaria serie positiva del finale di stagione, fatta di cinque vittorie consecutive, tra le quali spiccano nelle ultime due giornate il 3 a 0 all’Augusta Cagliari e il 3 a 2 di Reggio Emilia, contro le due squadre migliori del campionato, una promossa, l’altra ammessa ai play-off, non sono state sufficienti all’Imballplast Arno Pisa per evitare la retrocessione in B2. Nella giornata di ieri, infatti, ultima della regular season, hanno vinto tutte le dirette concorrenti, approfittando della mancanza di stimoli delle dirette avversarie. Il Monterotondo ha vinto sul campo dei Lupi Santa Croce, 3 a 1; la Softer Forlì ha piegato 3 a 1 in casa la Horizon Group Globo; la 4 Torri Ferrara ha vinto 3 a 1 sul campo dell’Augusta Cagliari.

Le due squadre sulcitane non avevano più stimoli ma mentre il Volley Iglesias, già retrocesso in B2, ha perso nettamente, 3 a 0, come da pronostico, sul campo del Tuscania, che con questi tre punti si è assicurato il terzo posto, utile per disputare i play off promozione, la VBA/Olimpia Sant’Antioco ha lottato cinque set nel derby casalingo con la Meridiana Olbia, quarta forza del girone, impostasi per 3 a 2 ma rimasta fuori dai play off.

Con il punto conquistato ieri, rimontando dallo 0 a 2 iniziale, la squadra sulcitana chiude al quinto posto, a pari punti con Lupi Santa Croce, Monterotondo, Softer Forlì ed Horizon Group Globo, un risultato tutto sommato positivo, se si tiene conto di come era iniziata la stagione, con l’esonero di Fabrizio Sarno e l’arrivo di Georgi Draganov.

Per il Volley Iglesias di Alessio Marotto, viceversa, è stata una stagione iniziata male e finita peggio, dalla quale sarà importante trarre la giusta esperienza per ripartire.

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply