Assistenza sociale

Una nota dell’assessorato della Sanità autorizza i comuni ad avviare dal 1 luglio i piani personalizzati per i disabili gravi.

Una nota pubblicata dall’assessorato dell’Igiene e sanità e dell’assistenza sociale autorizza i comuni ad avviare dal 1 luglio, in relazione al fabbisogno finanziario comunicato nel 2014 rapportato al semestre luglio-dicembre, i piani personalizzati di sostegno a favore di persone con grave disabilità 2013, da attuarsi nel 2014.

Il fabbisogno è stato ricalcolato considerando il valore dei piani in essere al 31 dicembre 2013, e il valore dei piani come aggiornato dai comuni nel 2014. Sarà cura di ciascun Comune stabilire l’importo esatto da riconoscere ai singoli piani in base ai dati in loro possesso.

L’assessorato, inoltre, precisa per quanto riguarda i trasferimenti, che ha provveduto a liquidare a titolo di anticipazione per il 2014, il 50% di quanto trasferito nel 2013 per tutti i piani in essere al 31 dicembre 2013 e che il saldo 2014 potrà essere assegnato solo nel rispetto delle disposizioni attuative della legge finanziaria 2014 e al netto delle economie maturate alla data del 31 dicembre 2013.

L’assessorato, infine, ha reso disponibili gli importi del totale degli impegni 2013 su cui si è calcolato il 50% trasferito, gli importi aggiornati del fabbisogno scaturito dall’invio delle schede informatizzate, gli importi del fabbisogno ricalcolato, le economie dichiarate al 31 dicembre 2013, la differenza da riconoscere e gli importi relativi a maggiori trasferimenti già effettuati rispetto al fabbisogno e le economie dichiarate.

Comments

comments

Leave a Reply