Cinema

#Cineteatro Centrale di Carbonia pieno, ieri sera, per l’anteprima della VII edizione del #Mediterraneo Film Festival, con Claudia Gerini e Marina Spada.

IMG_6596

#Cineteatro Centrale di Carbonia pieno al limite della capienza, ieri sera, per l’anteprima della VII edizione del #Mediterraneo Film Festival, rassegna di cinema nazionale ed internazionale, con eventi speciali, concerti e approfondimenti, in programma dall’8 al 12 ottobre. Il #Mediterraneo Film Festival è organizzato dal# Centro Servizi Culturali di Carbonia Iglesias e dalla #Cineteca Sarda della Società Umanitaria, in collaborazione con il comune di Carbonia e la Regione Sardegna.

Per l’anteprima di ieri, con la proiezione del film “Il mio Domani”, erano presenti l’attrice Claudia Gerini e la regista Marina Spada, accolte con grande calore dal pubblico del Centrale. Prima della proiezione del film, Claudia Gerini e Marina Spada sono state prima presentate da Paolo Serra (che ha presentato anche l’assessore della Cultura del comune di Carbonia, Loriana Pitzalis) e poi intervistate dal direttore artistico del Festival, Stefano Obino, che le ha chiamate nuovamente sul palco al termine della proiezione, per un ulteriore commento ed un breve colloquio con il pubblico.

Anche quest’anno il Mediterraneo Film Festival ospiterà il Concorso CINEMA/LAVORO/MIGRAZIONE, giunto alla sua V edizione. Iniziato nel 1999 come proposta culturale cinematografica legata al dialogo tra le varie cineteche di area mediterranea, il Mediterraneo Film Festival, già dalla passata edizione, ha deciso di porre l’accento sul lavoro e sulla crisi mondiale. Il Festival ha l’obiettivo di valorizzare la memoria e, allo  stesso tempo, l’attualità delle lotte per il lavoro e per il riscatto sociale. L’edizione 2014 si preannuncia come la più ricca tra quelle fino ad oggi organizzate: dopo l’anteprima di ieri con Claudia Gerini, il Festival vedrà la partecipazione dell’attrice Valeria Solarino, protagonista di “Smetto quando voglio”; alcuni protagonisti del film evento “Io sto con la sposa”; l’attore Francesco Pannofino e il regista Felice Farina con il film “Patria”, presentato alle #Giornate degli Autori al festival di Venezia; in prima assoluta “Perfidia”, di Bonifacio Angius, unico film italiano in concorso a Locarno; il montatore del grande François Truffaut, Yann Dedet e ancora Francesco Giaivia, del Festival Crocevia di Sguardi di Torino; i registi iraniani Arash e Arman Riahi con il film documentario Everyday Rebellion e, infine, per il concerto di fine Festival la Band musicale “Calibro 35”, il cui sound è ispirato dalle colonne sonore di molti film di genere poliziesco tipici dell’Italia degli anni settanta.

Alla settima edizione del Festival si lega un altro fatto di assoluta importanza. Con la consegna, da parte del comune di Carbonia, delle chiavi della palazzina dell’ex Direzione mineraria della #Grande Miniera di Serbariu alla Società Umanitaria, sarà ufficialmente avviato il progetto “ExDi Memorie in movimento – La Fabbrica del Cinema”. Il nuovo progetto permetterà di rendere visitabile la sede della ex Direzione Mineraria. La ex Direzione diventerà “museo di sé stessa”, attraverso il recupero della sua storia e il processo di musealizzazione della palazzina, con la restituzione ai cittadini dell’edificio. La parte più strettamente museale del progetto sarà integrata con quella legata alle arti audiovisive e cinematografiche, anche con la creazione di veri e propri percorsi multimediali interni alla struttura e di uno spazio culturale, artistico, scientifico e didattico di grande rilievo socio-culturale e turistico.

“Il Mediterraneo Film Festival” e l’avvio del progetto “ExDi Memorie in movimento – La Fabbrica del Cinema” rappresentano le due facce di una stessa medaglia e concretizzano il modo di operare dell’Amministrazione comunale. Il recupero e la riconsegna alla città di locali che rappresentano la sua storia e l’organizzazione di eventi e attività capaci di far conoscere Carbonia, anche dal punto di vista turistico e culturale, spiegano in maniera chiara gli obiettivi dell’Amministrazione. Quest’ultimo intervento, infatti, valorizza ulteriormente, con finalità culturali e turistiche, l’area dell’ex Miniera di Serbariu, che già ospita il #Centro Italiano per la Cultura del Carbone (CICC), il #Museo PaleoAmbienti Sulcitani “Martel” e la #Sezione di Storia Locale della Biblioteca Comunale (edificio ex Officina).

IMG_663120141004_212126 20141004_212132 20141004_212140 20141004_212144 IMG_6599 IMG_6600 IMG_6601 IMG_6603 IMG_6616 IMG_6621 IMG_6624 IMG_6625 IMG_6629 IMG_6630  IMG_6633 IMG_6636

Comments

comments

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply