Sanità

Operatori di varie regioni hanno partecipato al convegno regionale su “Progettare, Costruire, Organizzare l’Ospedale del III millennio”.

Ospedale unico

Il Convegno regionale su “Progettare, Costruire, Organizzare l’Ospedale del III millennio”, svoltosi nella sala convegni della Sotacarbo, nell’area della Grande Miniera di Serbariu, oltre all’intervento del commissario straordinario Antonio Onnis, sul quale abbiamo già scritto in altra parte del giornale, si è aperto con i saluti del vice sindaco e assessore delle politiche sociali del comune di Carbonia, Maria Marongiu, del presidente della Conferenza provinciale socio-sanitaria, Francesco Porcu, e dell’assessore della Sanità della Regione Sardegna Luigi Arru.

Il lavori sono iniziati con la relazione del Direttore Generale dell’Assessorato Giuseppe Sechi che ha illustrato lo stato dell’arte e le prospettive degli investimenti regionali sui nuovi ospedali in Sardegna, al quale è seguito l’intervento del Commissario Straordinario della ASL n. 7 Antonio Onnis che ha presentato in anteprima gli aspetti principali del Piano Aziendale di riorganizzazione dei Servizi sanitari.

I lavori della mattinata si sono conclusi con l’intervento di Bruno Cravedi, Dirigente della Regione Toscana, che ha parlato dell’esperienza della costruzione dei 4 nuovi ospedali a Massa-Carrara, Lucca, Pistoia e Prato.

Il pomeriggio si aperto con la relazione di Claudio Sarti, Coordinatore Settore Qualità, Sicurezza e Trasparenza AUSL 4 di Prato, che ha affrontato il tema dei nuovi standards per l’assistenza ospedaliera. Barbara Podda – Ingegnere clinico della ASL n. 5 di Oristano, ha focalizzato l’attenzione sul tema dell’Health Technology Assessment, come strumento strategico per la valutazione delle Tecnologie sanitarie. A seguire sono intervenuti Francesco Bellomo – Dirigente in Staff Direzione Generale Azienda Sanitaria n. 2 di Lucca, Simona Bianchi – Direttore Medico Presidio Ospedaliero di Forlì dell’Azienda USL della Romagna e Rita Maricchio – Direttore del SITRA AOU Sant’Anna di Ferrara, che hanno sviscerato diversi aspetti dell’organizzazione delle attività sanitarie per Intensità di Cura e integrazione con il territorio.

Particolare interesse ha suscitato la Lezione Magistrale di Tiziano Carradori, già Direttore Generale all’Assessorato alla Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia Romagna e attualmente Direttore Generale dell’AOU di Ferrara, che ha fornito un’analisi critica e numerosi spunti di riflessione sui temi relativi ai concetti di qualità, sostenibilità e performance nell’organizzazione del sistema dei servizi sanitari.

Comments

comments

Tags: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply