Vini

Dal 3 al 5 luglio, si svolgerà a Sorgono, l’edizione 2015 del Concorso enologico Wine and Sardinia.

ruben-larentis-234x250marco-pozzali-1-e1405092558928-234x250 monia-ravagli-e1405092689772-234x250 PierluigiGorgoni-234x250 roberto-cipresso-234x250

Ci saranno i guru dell‘enologia italiana nella giuria che dal 3 al 5 luglio prossimi si riunirà nel Teatro Comunale di Sorgono (Nuoro) per valutare i vini in gara all‘edizione 2015 del Concorso enologico Wine and Sardinia, organizzato dalla Pro Loco in collaborazione con il Comune del centro del Mandrolisai. Tra loro Roberto Cipresso enologo e winemaker, tra i più apprezzati non solo in Italia, e Ruben Larentis direttore di produzione delle Cantine Ferrari, la nota azienda che esporta lo spumante italiano nel mondo. Fanno inoltre parte della commissione il giornalista e sommelier Marco Pozzali firma di prestigiose riviste  specializzate  e autore  di  importanti  guide ai vini italiani e Pierluigi  Gorgoni, giornalista, considerato tra i migliori assaggiatori italiani, autore per il gruppo l‘Espresso della guida I Vini d’Italia. In giuria anche Monia Ravagli responsabile tecnico della pluripremiata azienda agricola Drei Donà di  Massa di Vecchiazzano in provincia di Forlì. Le operazioni di degustazione cominceranno nel pomeriggio del 3 luglio e proseguiranno nei due giorni successivi a partire dalle 9.00. Le premiazioni del concorso si terranno il 24 e 25 ottobre 2015.

La Pro Loco sorgonese, quale organismo autorizzato ufficialmente dal ministero delle Politiche agricole a questa iniziativa, ha individuato tra gli obiettivi del concorso, aperto a tutte le cantine sarde, la valorizzazione dei vini di qualità. A questo si aggiunge lintenzione di avviare un proficuo dialogo tra le diverse realtà vitivinicole isolane finalizzato a stimolare un continuo miglioramento delle produzioni e alla promozione delle realtà qualitativamente più valide. Contestualmente gli organizzatori puntano a orientare i consumatori nella scelta dei vini più meritevoli dando un deciso contributo all‘apertura delle più significative realtà sarde ai mercati internazionali. Da qui la scelta di una  giuria di prestigio in grado di conferire un elevato grado di autorevolezza a un concorso che fin dalla sua prima edizione si è caratterizzato per originalità e dinamismo.

«Riteniamo fondamentale lincontro e il confronto con le più importanti realtà sarde sotto la supervisione di esperti altamente qualificati, in un’ottica di promozione dei migliori vini sardi nei mercati spiega il presidente della Pro Loco, Matteo Marras -. Per questo l’appuntamento sarà aperto a chiunque sia interessato al mondo dell’enologia sarda.»

Il progetto Wine and Sardinia non si conclude a luglio. Le premiazioni del concorso si terranno il 24 e 25 ottobre 2015, a Sorgono: durante le iniziative di Autunno in Barbagia dedicate alla vendemmi a tradizionale (Sa lnnenna), infatti,verrà organizzata la seconda edizione del Salone dei Vini Sardi. Forte del successo della prima edizione questa iniziativa rafforza l’obiettivo prefissato dagli ideatori di Wine and Sardinia e cioè la promozione dei vini sardi attraverso un’esposizione che punta a concretizzate il confronto tra gli addetti ai lavori in un’ottica di miglioramento degli standard qualitativi anche attraverso il coinvolgimento attivo  di visitatori, potenziali partner e investitori impegnati nel settore.

Un primo passo in questo senso gli organizzatori lo hanno già fatto con la prima edizione del Concorso Wine and Sardinia, che lo scorso anno ha premiato le cantine Olianas di Gergei, la Cantina Berritta e la Cantina sociale di DorgaliTanca Gioia di Carloforte, Deaddis di Sedini,la Cantina Gallura di Tempio Pausania, l‘azienda agricola Contini di Cabras, la Cantina Castiadas, la Cantina del Mandrolisai di Sorgono, le Cantine Carboni di Ortueri, la Cantina del Vermentino di Monti, l‘azienda agricola TE.MA di Cuglieri, l‘azienda Fradiles di Atzara.

Comments

comments

Tags: , , , , ,

Leave a Reply