Cultura

Una delegazione di poeti sardi al “Festivale Pampasgiolu” che si terrà a Lozzi, in Corsica, dal 5 al 7 giugno.

Ci sarà anche una delegazione di poeti sardi all’imminente “Festivale Pampasgiolu” (festival internazionale di poesia tradizionale) che si terrà a Lozzi, in Corsica, a partire da domani e sino a domenica 7 giugno. La compagine isolana, capeggiata dal presidente e poeta dell’Associazione Regionale Poetas Improvvisadores Celestino Mureddu, sarà composta anche dai poeti Peppino Donaera, Nicola Farina e dal segretario del sodalizio Antioco Patta. Il festival, rientra in una serie di iniziative volte a tutelare e promuovere l’identità, le tradizioni e le specificità storico-artistiche-culturali tra i popoli a partire proprio dalle minoranze etnico-linguistiche.

«La presenza della delegazione sarda va vista in doppia chiave, una di tipo socio-culturale ed una a connotato politico-economico – rimarcano i rappresentanti dell’associazione – visto che sono state promosse delle iniziative legate soprattutto alla nuova stagione di relazioni Sardegna-Corsica, avviate nei mesi scorsi e concretizzata di recente con la visita della rappresentanza corsa che ha incontrato il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau ed i capigruppo del parlamento isolano. Al centro degli incontri le iniziative comuni tra Sardegna e Corsica sia per i rapporti istituzionali, sia con i rispettivi stati nazionali e con l’Unione Europea.»
In un contesto simile, non sarà secondario il tema della zona franca (sulla quale anche la Corsica ha in discussione una proposta) e della “fiscalità speciale di compensazione” per le due isole. Infatti, su questi temi è attesa una visita in Corsica da parte di una delegazione di consiglieri regionali che si dovrebbe tenere entro il mese di giugno. Il fatto nuovo, sembra essere quello dell’abbinamento cultura-tradizioni-identità con gli aspetti politici e socio-economici delle due comunità isolane.

 

Comments

comments

Tags: , , , ,

Leave a Reply