Pace

Lettera aperta del pacifista Antonello Repetto agli operai della RWM, la società che produce bombe a Domusnovas.

Antonello Repetto, 61 anni, il pacifista di Carloforte aderente all’associazione Pax Christi che la scorsa settimana si è autodenunciato con due lettere inviate al prefetto e al questore di Cagliari, Giuliana Perrotta e Danilo Gagliardi, nelle quali informava che, «per quanto riguarda la fabbrica di bombe di Domusnovas, potrei attuare delle azioni di sabotaggio nonviolente», «considerato che il Governo italiano sta violando la legge n. 185 del 1990, infatti in base a quella norma non si possono vendere armi alle nazioni in guerra!» e «l’Arabia usa queste bombe, ci sono le prove, anche e, soprattutto, contro civili inermi! La mia coscienza di Cristiano mi impone di farlo! In pratica mi autodenuncio», ha inviato una lettera agli operai della RWM di Domusnovas.

«Mi permetto di scrivervi per invitarvi a riflettere su quello che, purtroppo, contribuite a fabbricare. Come ben saprete gli ordigni da voi prodotti vengono usati dall’Arabia Saudita contro lo Yemen. I raid aerei dell’Arabia Saudita contro lo Yemen hanno causato la morte di migliaia di civili. Amnesty International afferma che sono stati compiuti veri crimini di guerra! Sono stati infatti distrutti scuole e addirittura ospedali!», scrive Antonello Repetto.

«Capisco cosa vuol dire oggi come oggi avere la fortuna di lavorare, e il posto di lavoro va indubbiamente salvaguardato, soprattutto quando si ha famiglia! Però, non me ne vorrete se vi voglio rammentare che anche in Yemen hanno la famiglia! Quanti civili inermi dovranno ancora morire a causa di questi micidiali ordigni che provengono, purtroppo, anche dalla Sardegna», aggiunge Antonello Repetto.

«Vorrei, se mi permettete, farvi una proposta, perché tramite i vostri rappresentanti non chiedete una riconversione della fabbrica? So benissimo che non è un discorso facile da affrontare. Vorrei che, in occasione del Santo Natale, prendeste in considerazione la mia proposta. Approfitto dell’occasione per augurare a voi e alle vostre famiglie, i più sinceri auguri di Buon Natale – conclude Antonello Repetto – e mi permetto di inviarvi, anche per me che sono cattolico è importante, la preghiera semplice di San Francesco d’Assisi.»

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply