Trasporti

A mezzanotte la società di navigazione pubblica Saremar chiude i battenti e inizia l’era della società di navigazione privata Delcomar.

Traghetto Carloforte 3 copiaTraghetto Vesta 33 copia
A mezzanotte di oggi un pezzo di storia carlofortina finisce il proprio corso. La società di navigazione Saremar, pubblica regionale, chiude i battenti, per volere politico, e inizia l’era della società di navigazione privata Delcomar, sempre per effetto di una politica che ha preferito il privato rispetto al pubblico.
Ribadisco il mio pensiero che ormai è noto a tutti e cioè quello che, per il tipo di trasporto in argomento, a mio avviso, era certamente preferibile che tale servizio rimanesse pubblico.
Nonostante sforzi e lotte di ogni tipo, per la potenzialità di ciascuno di noi e per il grado di rappresentatività comunitaria, non si è riusciti a far capire, a chi oggi è al governo, l’importanza del trasporto marittimo locale, unica strada che ci collega all’isola madre.
Temo per l’incrinarsi della già martoriata economia locale ma anche per la svolta sociale che potremmo subire. Spero che i fatti mi diano torto e ben felice apprezzerò la realtà che non sarà solo la mia ma di tutti i residenti in questo bello scorcio di terra.

Con questo mio pensiero vorrei sottolineare che il mio auspicio è che a livello comunitario, sociale ed economico, questo passaggio storico porti più benessere di quello di cui oggi godiamo. Solo il tempo e l’agire di forze politiche sociali nuove potranno dare le conferme desiderate o, in caso di fallimento, la regressione che nessuno neppure osa immaginare.
Ai marittimi Saremar un grazie per il lavoro svolto in tutti questi anni e un “in bocca al lupo” a tutti i marittimi carlofortini che continueranno a navigare sui traghetti in servizio da e per l’isola e che continueranno a fornire un servizio indispensabile per la nostra Comunità.
Per i marittimi che rimarranno disoccupati non ho parole, solo un consiglio, presentarsi in Regione per far capire i danni sociali che questa politica ha causato.

Gianni Repetto

Presidente della Pro Loco di Carloforte

P.S.
Per chi potrebbe interpretare in modo scorretto il mio pensiero, voglio specificare che non ho mai parlato, in tutti i miei interventi pubblici inerenti il trasporto marittimo locale, né di Saremar né di Delcomar ma di servizio pubblico o privato.
Ogni carlofortino che lavora e che garantisce il popolamento di Carloforte è solo un punto di forza per l’intera Comunità.
L’unica cosa importante è che il servizio marittimo sia all’altezza di servire degnamente Carloforte e la sua gente che lo merita solo per il fatto di aver accettato e di essere felicemente contenti di abitare in un’isola.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply