Informatica

L’assessore degli Affari generali, Gianmario Demuro, ha partecipato sabato alla quarta edizione dell’Open Data Day 2016.

Gianmario Demuro 2

L’assessore regionale degli Affari generali, Gianmario Demuro, ha partecipato sabato alla quarta edizione dell’Open Data Day 2016, a Cagliari, al Lazzaretto di Sant’Elia.
«Gli Open Data – ha detto Demuro – rappresentano una grande opportunità di crescita sociale ed economica e un ambito su cui scommettere per trovare nel futuro immediato nuovi spazi per tanti giovani alla ricerca di un lavoro».
Le parole di Demuro erano rivolte agli oltre cento studenti degli istituti superiori “Giua” e “Scano”, impegnati, nell’arco della mattinata, in un hackaton sotto la guida di un gruppo di esperti informatici.
«Per le nuove generazioni il sistema degli Open Data deve essere una sfida da affrontare con grande curiosità. Bisogna, soprattutto, comprendere le straordinarie potenzialità legate a un uso corretto di tutte le informazioni che possono riguardare aspetti di grande rilievo, come lo sviluppo economico, le condizioni ambientali, l’utilizzo delle risorse pubbliche. Secondo un recente studio della Commissione Europea nei prossimi cinque anni, nel Vecchio Continente, il mercato dei dati aperti potrebbe creare un giro di affari di 325 miliardi. Tutto questo – ha detto Demuro – acquista un significato particolare in una regione come la Sardegna considerata la culla della cultura digitale per il fondamentale contributo di un gruppo di pionieri che ha capito prima degli altri le potenzialità della rete.»
L’assessore Demuro ha poi ricordato ciò che l’esecutivo sta facendo nel campo dei dati aperti.
«Si parte dalla considerazione – ha sottolineato l’assessore Demuro – che tutti i dati prodotti dalla pubblica amministrazione possono essere consultati e utilizzati in modalità libera e senza costi, per valorizzare i principi della trasparenza e della partecipazione dei cittadini alle scelte che li riguardano. Nell’ampio scenario dell’Agenda Digitale, che deve sostenere il processo di digitalizzazione della Sardegna, abbiamo previsto un potenziamento dell’operatività del portale opendata.regione.sardegna.it che oggi ha 561 dataset disponibili.»
L’Open Data Day, che ha avuto il patrocinio della Regione e del comune di Cagliari, è stato organizzato dal Circolo Giuristi Telematici con la collaborazione del Crs4 e del Gruppo Utenti Linux Cagliari.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply