Musica

Questa sera, al XXVI Narcao Blues, due concerti caratterizzati dalle sonorità dell’armonica a bocca.

Moreland & Arbuckle (1m) On The Road Quartet (m)

Dopo la straordinaria seconda serata che ha visto protagonisti il giovane talentuoso chitarrista inglese Laurence Jones e il grande Lucky Peterson, la terza tappa del XXVI Festival Narcao Blues sarà caratterizzata dalle sonorità dell’armonica a bocca. Il via, alle 21.30, con il primo dei due concerti in programma sul palco di piazza Europa: al centro dei riflettori l’On The Road Quartet, formazione italiana nata quattro anni fa da un’intuizione di Davide Speranza, virtuoso dello strumento a fiato (conta collaborazioni con Eric Bibb, Andy J. Forest, Kasey Landsdale, Grayson Capps, Francesco Piu, Fabio Treves) e di Gianni Di Ruvo, chitarrista di grande esperienza internazionale. Con Claudio De Palo al basso e Angelo Farolli alla batteria, il gruppo propone una miscela esplosiva di blues, rock’n’roll e zydeco tipicamente in stile New Orleans: la stessa che si può apprezzare nelle dodici tracce del primo album dell’On The Road Quartet, “N.O. Dreaming”, dove non mancano importanti collaborazioni, come quella con il chitarrista sardo Francesco Piu, la cantante Veronica Sbergia e i jazzisti Beppe Caruso e Francesco Di Lenge. 

Protagonista della seconda parte della serata, Moreland & Arbuckle è invece un power trio che sposa blues e roots rock con inconfondibile energia e novità. Nata come duo dall’incontro (la prima volta nel 2001, durante una jam session nella loro città, Wichita, nel Kansas) del chitarrista Aaron Moreland (classe 1974) con l’armonicista e cantante Dustin Arbuckle (1981), la formazione statunitense ha trovato più tardi nei tamburi e nei piatti di Kendall Newby il perfetto completamento. Recensiti positivamente da riviste autorevoli come il New York Post e l’American Songwriter, Moreland & Arbuckle si sono ritagliati uno spazio di rilievo nel panorama blues mondiale con i loro show adrenalinici e album notevoli per qualità e intensità: il settimo, e più recente, “Promised Land or Burst”, è uscito lo scorso maggio sotto l’etichetta storica della Alligator Records di Chicago.

Al termine, la musica si trasferisce in località Santa Croce per il consueto appuntamento dopoconcerto, affidato come sempre a una formazione sarda: stavolta è il turno di The BlueXperiences di Livio Cherchi (chitarra e voce), Donato Cherchi (voce), Renato Fonnesu (basso) e Daniele Maccioni (batteria).

Narcao Blues suggella la sua ventiseiesima edizione sabato 23 con la quarta e ultima serata in piazza Europa: apre (alle 21:30) il chitarrista e cantante statunitense Luke Winslow-King con la sua band, chiude la Sweet Soul Music Revue con un viaggio ideale nella storia del soul e del rhythm & blues.

 

Comments

comments

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply