Regione

Il governatore Francesco Pigliaru ha presentato questa sera i quattro nuovi assessori.

Il presidente della Regione, Francesco Pigliaru, ha presentato questa sera, nel corso di una conferenza stampa, a Villa Devoto, i quattro nuovi assessori scaturiti dal rimpasto, annunciato da tanti mesi ed ora realizzato.

«Questa Giunta nasce da un forte dialogo con la nostra maggioranza – ha esordito Francesco Pigliaru -. Abbiamo davanti a noi due anni di sfide ambiziose che possiamo vincere solo con l’inclusione e la condivisione, facendo squadra e sentendoci tutti protagonisti di un’avventura collettiva.»

I quattro nuovi assessori sono: Barbara Argiolas (Pd), Turismo, Artigianato e Commercio; Pier Luigi Caria (Pd), Agricoltura; Giuseppe Dessena, indicato dalla maggioranza consiliare ex SEL, Cultura e Pubblica istruzione; Filippo Spanu, già Capo di gabinetto della Presidenza, Affari generali e Personale.
«Questa seconda fase di legislatura è decisiva e rappresenta una grande opportunità – ha aggiunto il presidente della Regione – perché mira a raggiungere risultati evidenti e percettibili del lavoro fatto e di quello che andiamo a fare da ora. Siamo consapevoli di aver scelto un modo di governare scomodo: ci siamo detti che serviva il coraggio di affrontare i problemi strutturali, quelli che la politica troppo spesso lascia indietro perché non portano consenso immediato. Lo stiamo facendo affrontando una stagione di riforme irrinunciabili. Con la nostra Giunta, rinforzata dai nuovi arrivi, dobbiamo completarle rapidamente e nel migliore dei modi. Restando uniti e lavorando compatti con la coalizione per raggiungere gli obiettivi condivisi, tutto sarà più facile.» 

Francesco Pigliaru ha ringraziato i precedenti assessori del Turismo Francesco Morandi e della Cultura Claudia Firino per «serietà, onestà, passione e dedizione che hanno contraddistinto il loro impegno, dal quale è arrivato un grande contributo all’azione di governo», e ha brevemente ripercorso questi tre anni di lavoro soffermandosi su passaggi importanti come la riforma della Sanità, il programma Iscol@, la lotta alla peste suina, il Patto per la Sardegna e molto altro.

Ai nuovi componenti dell’esecutivo Pigliaru ha consegnato la lettera di mandato «sul modello europeo, per restare sui contenuti», con risultati da raggiungere argomento per argomento, «ma evitando ogni chiusura e tenendo sempre aperto il dialogo tra assessorati, perché l’obiettivo è condiviso e trasversale: ottenere effetti concreti e tangibili, in grado di migliorare la vita dei sardi».

Comments

comments

Tags: , , , , , ,

Leave a Reply