Sport

La Yama Arashi Dojo Club di Carbonia si è classificata al secondo posto, a Volterra, nella 30ª Coppa Italia di ju jitsu.

La Yama Arashi Dojo Club si è classificata al secondo posto, a Volterra, nella 30ª Coppa Italia di ju jitsu della Federazione Internazionale World Ju Jitsu Kobudo Security Association. Nel pomeriggio di sabato e in tutta la giornata di domenica si sono svolte le competizioni che hanno visto impegnati oltre 400 atleti da tutta la Penisola. A rappresentare la Sardegna era presente solo la squadra della Yama Arashi Dojo Club di Carbonia guidata dal maestro Amos Muscheri che sì è ritagliata un importante spazio grazie ai piazzamenti individuali e di squadra degli atleti presenti.

Specialità enbu, categoria prima fascia, medaglia d’oro per Gianluca Lecis ed Eleonora Zulli.

Specialità enbu categoria seconda fascia, podio esclusivo per gli atleti isolani medaglia d’oro per Manuel Cani e Federico Pusceddu, argento per Michela Casu ed Eleonora Zulli, bronzo per Michela Casu e Alessandro Pirellas.

Specialità kata categoria senior medaglia d’oro per Manuel Cani, argento per Michela Casu.

Specialità kata categoria junior medaglia di bronzo per Federico Pusceddu.

Demo team categoria bianca, gialla arancio, medaglia d’argento per la squadra Gianluca Lecis – Eleonora Zulli – Samuele Forresu.

Demo team categoria verde blu viola, podio tutto monopolizzato dalla squadra sarda con Michela Casu – Federico Pusceddu – Alessandro Pirellas medaglia d’oro, Manuel Cani – Federico Pusceddu medaglia d’argento, Federico Pusceddu – Alessandro Pirellas medaglia di bronzo.

Anche nei combattimenti, i piazzamenti non sono mancati per la squadra del maestro Amos Muscheri.

Specialità lotta a terra maschile categoria -79 kg, oro per Alessandro Pirellas, argento per Gianluca Lecis.

Specialità lotta a terra femminile categoria +89 kg, argento per Eleonora Zulli.

Lotta a terra maschile +89 kg, ancora un podio tutto sardo: oro per Manuel Cani, argento per Federico Pusceddu, bronzo per Samuele Forresu.

Lotta a terra maschile -74 kg, bronzo per Alessandro Pirellas.

Kick jitsu categoria +89 kg, medaglia d’oro per Manuel Cani, argento per Federico Pusceddu.

Submission categoria +89 kg, medaglia d’oro per Manuel Cani, argento per Federico Pusceddu.

Complessivamente 22 medaglie che hanno portato la Yama Arashi Dojo Club sul secondo gradino del podio nazionale dietro allo Zen Club Livorno e davanti a tutte le altre società presenti tra cui la terza classificata la KJ Budo Club di Venturina e la quarta classificata la Bushido Accademy di Sassuolo. Un piazzamento sorprendente, vista la difficoltà delle competizioni e i numerosi atleti presenti ma un risultato che premia gli sforzi ed i sacrifici di tutta la Yama Arashi Dojo Club.

Prima dell’inizio delle competizioni, il sabato mattina, stage di altissimo livello con Soke Maurizio Silvestri, Hanshi Garry Phillips e tutta la commissione tecnica nazionale, a seguire tutti gli atleti della federazione sono stati ricevuti dal sindaco di Volterra che nell’occasione ha consegnato un contributo all’amministrazione di Norcia colpita dal terremoto, la Città Umbra dove sì è svolta la Coppa Italia di ju jitsu per ben 29 edizioni.

Ora nel dojo di via Lubiana si pensa già ai prossimi appuntamenti, la Coppa Sardegna in programma a Santadi il 29 e 30 aprile, con la partecipazione di tanti atleti che arriveranno da tutta Italia e i Campionati Italiani che si terranno il 10 e 11 giugno a Livorno.

Comments

comments

Tags: , , , , , , , , ,

Leave a Reply