Sport

Massimo Rastelli: «Quella con il Pescara è una partita pericolosa».

Massimo Rastelli non è fortunato in questo finale di stagione, sempre alle prese con assenze importanti. Oggi, al Sant’Elia, contro il Pescara già retrocesso dell’ex Zdenek Zeman, dovrà fare a meno di Mauricio Isla, bloccato da un affaticamento muscolare, mentre Senna Miangue non ha recuperato da una distorsione alla caviglia rimediata in settimana. E’ ancora in dubbio la presenza di Marco Borriello.

«Non sta benissimo – ha detto alla vigilia il tecnico rossoblu -, spero di recuperarlo perché inutile stare a ricordare la sua importanza per questa squadra. Ci ha dato tantissimo nel girone di ritorno, non solo in termini di gol ma anche per carisma e personalità. Se non ce la dovesse fare, sono sicuro che chi lo sostituirà dimostrerà il suo valore.»

Massimo Rastelli definisce la partita odierna “pericolosa”, «perché tutti si attendono una facile vittoria da parte nostra ma nel calcio di partite scontate non ce ne sono. Basti ricordare i risultati a sorpresa colti la settimana scorsa da Empoli e Crotone. Le partite vanno giocate e vinte sul campo. Il Pescara accompagna l’azione con tanti uomini e verticalizza in modo pericoloso, ha giocatori rapidi che attaccano la profondità. Noi affrontiamo la gara con molte motivazioni: una vittoria ci porterebbe a 41 punti e a consolidare il 12° posto. Poi avremo ancora a disposizione altre quattro partite per migliorare ancora la classifica».

 

Comments

comments

Tags: , , , ,

Leave a Reply