Regione

Raffaele Paci: «Il Bilancio armonizzato è stato una novità assoluta per le Regioni».

«Il Bilancio armonizzato è stato una novità assoluta per le Regioni che si sono trovate dinanzi alla necessità di farvi fronte, anche superando le inevitabili difficoltà che si sono presentate di volta in volta. Correzioni e aggiustamenti in corsa sono stati perciò inevitabili in una fase così embrionale del percorso. Detto questo, non c’è alcun dubbio sul fatto che il Bilancio armonizzato garantisca una chiarezza che mai si era avuta prima. La scelta di aderire per primi alle nuove normative nasce proprio dalla volontà di assicurare ai conti pubblici il massimo ordine e la massima trasparenza, obiettivo che abbiamo raggiunto e che intendiamo migliorare dedicando alla scommessa del bilancio armonizzato competenze sempre più specializzate in materia». Lo ha detto l’assessore regionale del Bilancio, Raffaele Paci.

Per quanto riguarda la Sanità, Raffaele Paci ha ricordato che proprio per ridurre i costi di una spesa eccessiva e in costante crescita è in corso un severo piano di rientro dal debito, mentre l’assessorato del Personale sta lavorando a un piano di assunzioni che porterà nelle fila della Regione competenze adeguate e molto specifiche in materia di contabilità. «In questi giorni gli uffici sono al lavoro per dare alla Corte risposte tecniche precise e puntuali. C’è ancora molto da lavorare e ne siamo consapevoli, ma – cosa mai accaduta prima – stiamo facendo pulizia e mettendo ordine nei conti. Tutto questo anche grazie al Bilancio armonizzato che, avendoci liberati dai vincoli stringenti del patto di stabilità, ci permette di spendere tutto quanto impegnato ma anche di pagare le perenzioni e di non crearne nuove. Di sicuro quindi – ha concluso Raffaele Paci – i vantaggi sono superiori alle difficoltà dovute alla novità, alla necessità di avere competenze più specifiche e a norme talvolta di difficile interpretazione. A queste difficoltà lavoriamo ogni giorno, per superarle definitivamente».

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply