Turismo

Una proposta dell’associazione Parco Marino Protetto GolfodiPalmas per valorizzare il territorio.

L’associazione Parco Marino Protetto GolfodiPalmas, partendo dal presupposto che i principali custodi del territorio siano i cittadini, propone un esempio di valorizzazione di risorse inespresse.

«Abbiamo notato che a partire dal semaforo di Capo Sperone di Sant’Antioco sino a Porto Pino esiste un percorso rurale già percorribile con diversi mezzi: Trekking, Mountain Bike, Cavallo, etc. Oltretutto, il tragitto comprende i nuraghi, oggi risorse inespresse. A nostro vedere sarebbe utile costruire dei punti di accesso wi-fi e delle palestre all’aperto. Per quanto riguarda la parte marittima vediamo come nel Golfo di Palmas sia oggi possibile praticare diversi tipi di sport: kitesurf, vela, canoa, sup, etc. Dopo il dialogo con le varie amministrazioni comunali sulla messa in sicurezza dei percorsi, invitiamo tutte le associazioni culturali che desiderino organizzare degli eventi tematici a mettersi in contatto con noi.»

Parco Marino Protetto Golfodipalmas

 

 

Comments

comments

Leave a Reply