Cultura

La voce più originale della letteratura sarda approda giovedì 22 giugno al festival Street Books – Scrittori, lettori e libri, a Dolianova.

La voce più originale della letteratura sarda approda al festival Street Books – Scrittori, lettori e libri, a Dolianova per una serata da non perdere. Giovedì 22 giugno appuntamento alle 21.30 presso il Circolo Dolia di corso Repubblica 58 con Gesuino Némus. Il vincitore lo scorso anno del Premio Campiello Opera Prima con il suo romanzo d’esordio “La teologia del cinghiale”, presenterà la sua ultima fatica “Ora Pro Loco” (Elliot). Insieme a lui, a parlare di libri, Sardegna e letteratura, ci sarà un altro nome emergente della scena isolana, lo scrittore Cristian Mannu, vincitore dell’edizione 2015 del Premio Calvino con il romanzo “Maria di Ísili” (Giunti).

Gesuino Némus (al secolo Matteo Locci, nato a Jerzu 59 anni fa ma da tantissimi anni residente a Milano) ha raggiunto il successo in maniera sorprendente due anni fa con il suo romanzo d’esordio “La teologia del cinghiale” che ha vinto il Premio Campiello Opera Prima, il Premio Selezione Bancarella, il Premio letterario Osilo, POP16 Premio Opera Prima della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e il Premio John Fante 2016. Con il suo secondo romanzo “I bambini sardi non piangono mai” (Elliot, 2016) Gesuino Némus si è invece aggiudicato il Premio Franco Fedeli miglior giallo dell’anno.

“Ora Pro Loco” è un giallo ambientato nel paesino immaginario di Telévras. In una terra devastata dallo spopolamento e dall’abbandono scolastico, un gruppo di disoccupati cronici decide di ricreare una realtà da cartolina che possa compiacere i turisti. Nuraghi trasformati in squallidi motel senza uso bagno, pecorino con i vermi, femmine tettute e baffute, velenosissimo miele d’oleandro, cannonau tagliato con la varechina e mirto corretto alla cicuta diventano così le adrenaliniche attrazioni per gitanti garruli e festosi. L’enclave di Telévras sembra rinascere ma in questo gioco di luoghi comuni ci scappa il morto per davvero e le indagini dei carabinieri si avviano per i soliti, tortuosi sentieri della mentalità dei suoi abitanti, a dimostrazione che la fantasia può essere superata dalla realtà.

L’incontro con Gesuino Némus rientra nella sessione del festival dal tema “Sardinia Export” che dà spazio a scrittori isolani che con i loro libri hanno varcato il Tirreno ottenendo il successo editoriale nel nostro paese e all’estero e che a Dolianova incontrano i lettori e presentano le loro opere.

La giornata di giovedì si aprirà con l’iniziativa “Libri al mercato”, inserita nella sezione “Tutti lettori”. A partire dalle 9.30 e fino alle 12.00, tra le bancarelle di piazza Brigata Sassari l’associazione Circolo dei Lettori Miele Amaro organizza iniziative di promozione della lettura per condividere, scambiare e giocare coi libri. Non mancheranno le sorprese, con molti titoli, messi a disposizione della Biblioteca comunale, che verranno regalati ai partecipanti.

Comments

comments

Tags: , ,

Leave a Reply