Ambiente / Raccolta differenziata

Salvatore Puggioni (sindaco di Carloforte): «Tolleranza zero con chi non rispetta le regole e l’ambiente».

Nonostante tutti gli sforzi compiuti dall’Amministrazione comunale per tenere pulita l’Isola, nel centro urbano e nelle aree periferiche e turistiche, la situazione ambientale a Carloforte resta critica ed il sindaco, Salvatore Puggioni, ha annunciato in un post pubblicato nel suo profilo facebook, che d’ora in avanti non saranno più tollerate le infrazioni delle regole e verranno adottate severe sanzioni nei confronti dei responsabili del degrado ambientale ormai sotto gli occhi di tutti.

«Questa prima domenica di settembre non inizia nel migliore dei modi – ha scritto Salvatore Puggioni su facebook -, ho fatto un giro per il centro urbano e per le isole ecologiche, la situazione è critica, indecente, ed incomprensibile. Con il paese ancora pieno di turisti, vedo cumuli di immondezza negli angoli di piazze e lungomare, attività commerciali che se ne fregano altamente di calendari ed orari per depositare rifiuti.»

«Signori, il tempo per gli avvisi bonari e le raccomandazioni è finito, mi dispiace ma è mio dovere far rispettare assolutamente le regole. Sporcare il paese e l’isola, oltre che essere un grande gesto di inciviltà è anche un reato – ha aggiunto Salvatore Puggioni -. Io in primis, la mia Giunta e tutta la mia squadra (compreso anche chi gestisce in modo esemplare il servizio)continueremo a pulire dove troviamo sporco, continueremo ad insegnare ai più piccoli (scuole) ed ai più grandi come devono essere rispettate le regole e l’ambiente. Ma da oggi adottiamo uno strumento in più: chi sporca e chi non rispetta orari e regole, paga con sanzioni anche abbastanza pesanti.»

«Noi che abitiamo tutto l’anno in quest’isola ed i turisti che la frequentano nel periodo estivo, abbiamo il diritto di vivere in un ambiente pulito e decoroso, è il minimo che dobbiamo fare. Chi non rispetta gli altri, chi sporca il luogo dove vivono tante persone – ha concluso Salvatore Puggioni -, si deve prima di tutto vergognare, e da parte nostra che amministriamo dobbiamo assolutamente intervenire con delle sanzioni.»

All’interno della discussione lanciata dal Sindaco sul nuovo atteggiamento dell’Amministrazione in materia di sanzioni per chi sporca, un cittadino ha chiesto come va conferito il cartone a Stefano Rombi, assessore con delega alla raccolta dei rifiuti integrati.

«Non ritirano il cartone all’interno di buste in plastica – ha risposto Stefano Rombi in un post pubblicato nel suo profilo facebook -. Perché la plastica delle buste rovina tutto il carico e perché le buste, una volta svuotate dal cartone, volano dappertutto. In attesa del prossimo appalto (6 mesi) il cartone va conferito o in scatole o in buste di carta oppure va legato.»

Il siondaco Salvatore Puggioni e l’assessore alla raccolta dei rifiuti integrati Stefano Rombi.

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply