Cronaca

Due uomini di 38 e 58 anni hanno denunciato ai CC del Nucleo Radiomobile di Cagliari di essere stati aggrediti all’interno della loro auto.

Alle 5.00 di stamane i carabinieri del Nucleo radiomobile della compagnia CC di Cagliari, nel corso del servizio di perlustrazione notturno, sono stati fermati da due uomini classe 1960 e 1980 nei pressi del cimitero di San Michele, in via Puglia, a Cagliari, che hanno loro riferito di essere stati appena aggrediti mentre si trovavano all’interno della loro autovettura da parte di due malviventi che, armati di coltello, li avrebbero aggrediti fisicamente, percuotendoli ripetutamente al volto al fine di farsi consegnare il borsello di uno dei due contenente circa 60 € in contanti. Subito dopo, i due malviventi si sono dati alla fuga per le vie limitrofe, facendo perdere le loro tracce. Le ricerche dei malviventi sono in corso.

Nella serata di ieri, 30 maggio, i militari della Stazione di Sestu hanno arrestato, per atti persecutori nei confronti di una coppia di coniugi conviventi, C.C., 34enne, disoccupato con precedenti di polizia, del posto.
I militari hanno accertato che il giovane, al culmine di ripetute condotte persecutorie nei confronti della coppia di coniugi, dopo avere imbracciato una carabina ad aria compressa, ha esploso quattro colpi verso i pneumatici della loro autovettura ed una finestra della loro abitazione.
La carabina è stata posta sotto sequestro.
Il giovane è stato trasferito presso la casa circondariale di Uta a disposizione dell’autorità giudiziaria., informata dalla Stazione di Sestu.

Comments

comments

Leave a Reply