Sanità

Questa mattina il consigliere regionale Daniele Cocco ha presentato un’interrogazione sulla precaria situazione della figura del terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva.

Questa mattina il consigliere regionale Daniele Cocco ha presentato un’interrogazione sulla precaria situazione della figura del terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva (TNPEE) evidenziando il fatto che la dotazione organica del personale sanitario dell’ATS Sardegna comprende solamente 9 figure professionali TNPEE (3 assunti con contratto a tempo indeterminato e 6 assunti con contratto a tempo determinato) distribuiti nelle ASSL di Sassari (5 TNPEE), Olbia (3 TNPEE) e Sanluri (1 TNPEE) e che nelle restanti ASSL della regione (Nuoro, Lanusei, Oristano, Carbonia-Iglesias e Cagliari) vengono utilizzate altre figure professionali non specificamente formate per l’età evolutiva.

Come spiega il capogruppo di “Art. 1 – Sinistra per la Democrazia e il Progresso” in Consiglio regionale Daniele Cocco, il terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva è un professionista sanitario che svolge – in collaborazione con altri professionisti dell’area pediatrica – importantissimi interventi di prevenzione, cura e riabilitazione delle malattie neuropsichiatriche infantili, nelle aree della neuropsicomotricità, della neuropsicologia e della psicopatologia dello sviluppo.
L’interrogazione chiede al presidente della Regione ed all’assessore della Sanità, di porre immediatamente in essere un’iniziativa che consenta l’assunzione in ruolo di nuovo personale TNPEE anche attraverso procedure concorsuali o di stabilizzazione.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply