Tributi locali / Turismo

Giovedì 31 maggio, a Sant’Antioco, si è tenuto un incontro formativo sul Contributo Ambientale di Soggiorno di recente istituzione.

Giovedì 31 maggio, a Sant’Antioco, si è tenuto un incontro formativo sul Contributo Ambientale di Soggiorno di recente istituzione, in occasione del quale è stato presentato il software gestionale acquistato dall’Amministrazione per semplificare gli adempimenti connessi all’imposta: gli uffici comunali competenti hanno provveduto a illustrare il funzionamento del programma, rilasciando agli utenti le relative credenziali di accesso mediante il link https://imposta-soggiorno.com/santantioco/

Chiunque conceda in locazione immobili di proprietà (locazioni turistiche), anche per periodi inferiori a 30 giorni, è soggetto all’obbligo di richiedere il pagamento dell’imposta di soggiorno secondo le modalità indicate dal Regolamento comunale.

L’Amministrazione comunale di Sant’Antioco, attraverso l’ausilio del software di nuovo acquisto, è infatti già in grado di individuare le strutture e, in generale, chiunque in forma privata attui le locazioni turistiche nel territorio comunale. Dal controllo effettuato dagli Uffici, infatti, allo stato attuale sono emerse circa un 80% di strutture e/o immobili non censiti che dovrebbero richiedere il pagamento dell’imposta ai loro eventuali soggiornanti. Si invitano dunque gli interessati a recarsi presso l’Ufficio Tributi del Comune al fine di ottenere le informazioni necessarie per l’applicazione dell’imposta e per regolarizzare la propria posizione.

 

Comments

comments

Leave a Reply