Forestazione

I capigruppo del Consiglio regionale hanno incontrato i lavoratori dell’Agenzia Forestas.

«La nostra volontà comune è quella di trovare una soluzione per tutti i lavoratori dell’Agenzia Forestas ma, per quanto riguarda i precari, questa soluzione ancora non c’è e ci potrebbe essere, al momento, solo con una deroga del Ministero.»

Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau, al termine dell’incontro con i lavoratori di Forestas che hanno manifestato questa mattina sotto il palazzo di via Roma.

Nel corso dell’incontro, i rappresentati dei lavoratori hanno messo l’accento con decisione sulla grave situazione dell’Agenzia che dura ormai da troppo tempo, criticando sia “i tempi biblici” del Consiglio che il protrarsi di una evidente contraddizione vissuta da migliaia di dipendenti regionali, con un contratto diverso da quello del sistema Regione.

«Noi comunque non molleremo», hanno proseguito annunciando, se la vertenza non si dovesse sbloccare, altre due giornate di sciopero per il prossimo mese di luglio. La delegazione dei dipendenti Forestas ha infine invitato i capigruppo ad esercitare ogni pressione possibile sul governo formulando una proposta forte della Regione, sia sul piano della copertura finanziaria che su quello delle stabilizzazioni.

Francesco Agus, presidente della commissione Autonomia che su mandato dei capigruppo ha lavorato alla stesura di un testo di legge condiviso, ha riassunto i termini della complessa questione, ricordando fra l’altro che «tutte le verifiche tecnico-giuridiche condotte dagli uffici concordano sul fatto che, in base alla normativa vigente (dal Dlgs 165/2001 al Jobs Act del 2015), è impossibile assumere con un contratto diverso dall’attuale i circa 1250 precari semestrali di Forestas».

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply