Pesca

Lunedì 11 giugno, la Fondazione IMC – Centro Marino Internazionale ospita a Torregrande un seminario informativo sul progetto di valorizzazione della molluschicoltura in Sardegna.

Lunedì 11 giugno, alle ore 16.00, la Fondazione IMC – Centro Marino Internazionale ospita a Torregrande un seminario informativo sul progetto “Ostrinnova – Valorizzazione della produzione sostenibile delle ostriche nel sistema produttivo della molluschicoltura in Sardegna”, promosso e finanziato da Sardegna Ricerche e condotto dall’IMC con il coinvolgimento di diverse aziende del settore e la collaborazione delle agenzie regionali Agris Sardegna, Agenzia Laore e Istituto Zooprofilattico Sperimentale, e delle Università di Cagliari, Sassari e Stirling in Scozia.

Il progetto ha l’obiettivo di sviluppare l’attività di allevamento di ostriche nelle aree lagunari e costiere in Sardegna, attraverso la sperimentazione di nuovi processi.

L’incontro è rivolto alle sedici imprese del settore già coinvolte nel progetto e a tutti gli interessati. Saranno divulgati i risultati della sperimentazione dell’ultimo anno di attività e illustrate le attività in corso e quelle previste per il futuro. Infine sarà dato spazio agli interventi delle aziende presenti, che potranno presentare esigenze e proporre suggerimenti per il prosieguo delle attività di progetto.

Ostrinnova è uno dei progetti collaborativi promossi da Sardegna Ricerche attraverso il Programma “Azioni cluster top-down” ed è finanziato grazie al POR FESR Sardegna 2014-2020. I progetti cluster sono attività di trasferimento tecnologico condotte da organismi di ricerca pubblici con l’attiva collaborazione di gruppi di piccole e medie imprese del settore o di settori affini, per risolvere problemi condivisi e portare sul mercato le innovazioni sviluppate in laboratorio.

Come per tutti i progetti cluster, anche per Ostrinnova vale il principio della “porta aperta”: tutte le imprese del settore interessate a partecipare possono chiedere di entrare a far parte del progetto in qualsiasi momento.

Comments

comments

Leave a Reply