Sociale

Dalla Giunta regionale 5 milioni di euro per una nuova residenza per anziani ad Alghero.

Politiche sociali - anziani
Procedura d’urgenza per destinare 5 milioni di euro alla realizzazione della “Residenza Serenità” in area vasta di Alghero, all’interno dei 70 programmati per la Rete metropolitana del Nord Sardegna. Su proposta dell’assessore della Programmazione Raffaele Paci, e con l’accordo degli 8 Comuni che fanno parte della Rete (Sassari, Alghero, Castelsardo, Porto Torres, Sennori, Sorso, Stintino e Valledoria), la Giunta ha stanziato l’importo stralciando l’intervento dal progetto complessivo che, all’interno della programmazione territoriale, sarà chiuso nelle prossime settimane.

L’emergenza si è venuta a creare qualche giorno fa dopo una serie di crolli e cedimenti al Centro residenziale per anziani, che è stato dichiarato inagibile a tutela della pubblica incolumità. Ciò ha comportato lo spostamento provvisorio di 26 anziani in altri locali di proprietà comunale. L’amministrazione di Alghero ha perciò espresso la necessità di realizzare immediatamente una nuova struttura, in sostituzione di quella che attualmente ospita 90 anziani, indicandola come intervento strategico all’interno dell’azione “Miglioramento della qualità della vita” – che fa parte del progetto di sviluppo presentato dalla Rete ed è stato illustrato ieri alle parti economiche e sociali.

“La realizzazione della residenza per anziani è considerata elemento centrale della strategia di miglioramento del benessere e della qualità della vita comunitaria e ricreativa dell’intero territorio – spiega l’assessore Raffaele Paci -. L’intervento contribuisce, infatti, a migliorare l’offerta territoriale di servizi in ambito socio-assistenziale, favorendo attività di inclusione sociale e sostegno delle fasce più deboli della popolazione, in particolare gli anziani e le persone non autosufficienti. Un intervento del tutto coerente con la strategia di programmazione territoriale e con il progetto della Rete: abbiamo perciò deciso di stanziare immediatamente i 5 milioni necessari al suo rifacimento, con l’accordo di tutta l’assemblea dei sindaci, per dare una risposta immediata al territorio e accorciare notevolmente i tempi rispetto alla chiusura dell’intero progetto di sviluppo che, comunque, è già in una fase particolarmente avanzata. È importante e doveroso restituire al più presto una residenza confortevole agli anziani ospiti, che potranno così essere adeguatamente assistiti da personale specializzato ma anche socializzare e tenere rapporti con il mondo esterno attraverso una serie di attività – conclude Raffaele Paci -, in una struttura nuova, confortevole e adatta alle loro esigenze.”

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply