Enti locali / Lavori pubblici

E’ sempre acceso, a Sant’Antioco, lo scontro tra maggioranza e minoranza in Consiglio comunale.

E’ sempre acceso, a Sant’Antioco, lo scontro tra maggioranza e minoranza in Consiglio comunale. Il gruppo consiliare di minoranza Genti Noa, replica al sindaco Ignazio Locci circa i nuovi spazi finanziari e le conseguenti opere pubbliche programmate dalla sua amministrazione, annunciati ieri.

«Duole precisare, ancora una volta – si legge in una nota di Genti Noa -, che ci troviamo davanti ad una sterile propaganda che nasconde la realtà e allontana la politica dai problemi reali degli antiochensi. Il sindaco, infatti, tace clamorosamente sulla situazione nella quale versano tutti gli edifici scolastici comunali nei quali studenti e personale della scuola devono convivere con le pericolose infiltrazioni di acqua piovana. «Piove dentro le scuole» hanno dichiarato i consiglieri di Genti Noa nel Consiglio di lunedì scorso. Per non parlare della situazione di tutta l’edilizia popolare completamente abbandonata a se stessa. Qui si sono registrati ancora pericolosi crolli che hanno messo in pericolo l’incolumità delle famiglie.»

«Da quando è arrivato Ignazio Locci, inoltre, molte località cittadine sono invase da colonie di ratti e non si interviene per fare fronte alle principali emergenze ecologiche ed ambientali – aggiunge Genti Noa -. Dopo il teatrino della lotta ai maleducati del sacchetto che non ha avuto nessun risultato, c’è solo il silenzio. Denunciamo l’irresponsabilità del sindaco e della sua Giunta la quale è totalmente incapace di fronteggiare l’emergenza principale della politica: preservare la sicurezza e la dignità delle persone!»

«Ignazio Locci ha detto che i lavori nelle scuole inizieranno a giugno prossimo e anche nelle case popolari le manutenzioni inizieranno nel prossimo futuro. Peccato che nel frattempo tutti saranno costretti a convivere per tutto l’inverno, che già si preannuncia molto difficile, con l’acqua e i pericoli. Dopo un anno e mezzo – conclude Genti Noa – l’unica cosa che l’amministrazione Ignazio Locci è riuscita a prosciugare sono i conti pubblici per i concerti della sua eterna campagna elettorale, ignorando i problemi veri e le emergenze della città.»

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply