Sanità

Giacomo Meloni (CSS): «Nessuna sperimentazione sulla pelle dei degenti e dei lavoratori AIAS».

«Nessuna sperimentazione sulla pelle dei cittadini afflitti da problemi di salute, dei loro famigliari, dei lavoratori e dei collaboratori AIAS.»

Lo afferma il segretario della CSS Giacomo Meloni in seguito alla notizia del mancato rinnovo della convenzione tra Regione e Aias e della contestuale nascita di Sas Domus, società in house che secondo l’assessore della Sanità Luigi Arru ed il direttore generale dell’ATS Fulvio Moirano dovrebbe prendere il posto di AIAS.

«Si tratta appunto di una sperimentazione per giunta basata su basi legislative precarie – aggiunge Giacomo Meloni – che potrebbe portare nel giro di pochi anni all’esternalizzazione del servizio. Inoltre la notizia secondo cui tutti i lavoratori Aias verrebbero stabilizzati suona come una mera promessa elettorale.»

Della nuova società in house sarebbe stato depositato l’atto costitutivo – scrive in una nota Giacomo Meloni -, mentre la Regione ha due debiti certificati nei confronti di AIAS. Il primo ammonta a 8,3 milioni di euro per le prestazioni già effettuate negli ultimi mesi del 2018, e il secondo – dello stesso importo – per effetto dell’ultima sentenza della Corte di Appello di Cagliari Sezione di Sassari.

Contro lo smantellamento dell’AIAS, la CSS, insieme all’Ugl, alla Fials, a Confintesa, ISA e al Comitato Spontaneo dei dipendenti invitano tutti i dipendenti e tutti i collaboratori a proseguire le azioni di lotta già intraprese con la stessa determinazione e compattezza fin qui dimostrata, partecipando alla mobilitazione con l’Assemblea Permanente che si terrà già da martedì 11 dicembre 2018, dalle ore 10.00, sotto il palazzo del Consiglio regionale, in via Roma, a Cagliari.

Comments

comments

Tags: , ,

Leave a Reply