Partiti politici

Pino Frongia, ex vicepresidente del Consiglio comunale di Terralba, ha aderito a Forza Italia.

Dopo una lunghissima militanza in Alleanza Nazionale, Pino Frongia, ex consigliere comunale di Terralba con l’incarico di vice presidente del Consiglio comunale e capogruppo, annuncia la sua adesione al progetto politico di Forza Italia alle prossime elezioni regionali: <<Molti anni fa ho aderito al progetto di Alleanza Nazionale ritenendo con convinzione che fosse quello più vicino ai valori della destra. Valori in cui credo, espressi da un partito glorioso che per oltre un decennio ha rappresentato degnamente i valori della destra che aveva come punto di partenza il riscatto delle idee e dei valori e perciò perfettamente integrato all’interno di una coalizione di centrodestra e autorevole rappresentante di un pensiero moderno, capace di coinvolgere milioni di cittadini fino a raggiungere percentuali a due cifre in ambito nazionale, regionale e locale. AN ha lasciato una importante eredità che Fratelli d’Italia non è stata in grado di gestire, abbandonando suo malgrado il ruolo di destra al passo coi tempi a cui avrebbe dovuto dare vita. Il deludente 1,1% dello scorso anno alle comunali di Oristano, e il 4% alle politiche, ha dimostrato che pensare solo al consenso, dimenticando idee e valori per privilegiare personaggi politici ritenuti in grado di recuperare qualche voto, non ha senso. Fratelli d’Italia non è stata capace di mantenere la rete di amministratori e sostenitori frutto del grande passato di Alleanza Nazionale, illudendosi di poter compiere un improponibile salto di qualità senza tener conto delle difficoltà di un territorio come il nostro. Solo Forza Italia, nonostante le attuali difficoltà, può dare nuovo impulso ad un centrodestra moderno e liberale. A mio avviso è già cominciato un percorso di riavvicinamento a questo partito di quei cittadini che hanno smascherato le false promesse dei populisti dell’ultima ora. Nelle prossime elezioni regionali darò il mio convinto contributo a Forza Italia perché la nostra regione ha necessità di equilibrio e competenza già dai territori per uscire dallo stallo del centrosinistra>>.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply