Sanità

Questa mattina la Consulta Anziani di Iglesias e le organizzazioni dei pensionati SPI-CGIL, FNP-CISL e UILP-UIL hanno incontrato il direttore della ASSL di Carbonia.

Questa mattina la Consulta Anziani di Iglesias e le organizzazioni dei pensionati SPI-CGIL, FNP-CISL e UILP-UIL hanno incontrato il direttore della ASSL di Carbonia, Maria Maddalena Giua, a seguito dell’incontro urgente richiesto per sollecitare l’apertura del reparto lungodegenza del CTO; avere precisi impegni per la riduzione dei tempi di attesa per le prestazioni sanitaria; avere rassicurazioni su come l’ATS intende dare continuità al servizio e alle prestazioni erogate nelle strutture AIAS nel caso in cui non venga confermata la convenzione nel 2019; avere chiarimenti sul progetto di prevenzione e prescrizione dell’attività fisica per le persone con patologie croniche; attivare l’apertura del reparto riabilitazione al Santa Barbara così come previsto dal piano regionale di riorganizzazione della rete ospedaliera.

«Dopo una proficua ed approfondita discussione – si legge in una nota della Consulta Anziani di Iglesias -, la dottoressa Maddalena Giua ha fornito ampie spiegazioni e chiarimenti riguardo alle intenzioni e ai provvedimenti che la ASSL e la ATS stanno mettendo in atto per dare soluzione ai problemi, alle richieste e alle sollecitazioni avanzate. Alla fine della discussione è stato inoltre concordato che nel prossimo mese di gennaio si terrà un ulteriore incontro per analizzare nel dettaglio alcune tematiche e per organizzare congiuntamente diverse iniziative su specifiche patologie che interessano in modo particolare gli anziani.»

Tuttavia, la Consulta Anziani di Iglesias e le organizzazioni sindacali unitarie dei pensionati, continueranno a vigilare e a mantenere alta l’attenzione affinché gli impegni ed i provvedimenti enunciati, per rendere più efficiente la sanità del territorio, siano effettivamente messi in atto.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply