caccia

Nanni Lancioni (PSd’Az): «Nuove risorse per il settore venatorio e allungamento della stagione».

«Il mondo venatorio isolano si sente penalizzato dalla riduzione del calendario voluta dalla Regione. Nonostante ci siano le condizioni per un allungamento della stagione anche a febbraio, si potranno cacciare alcune specie migratorie (tordo, merlo, beccaccia e beccaccino) solo fino a metà gennaio.»

E’ la presa di posizione del consigliere regionale del Partito Sardo d’Azione Nanni Lancioni, che lancia così un appello alla Giunta regionale: «E’ opportuno ripensare alla programmazione della stagione venatoria – spiega Nanni Lancioni – con l’avvio del calendario posticipato ed una chiusura nel mese di febbraio, per incrociare le richieste dei cacciatori sardi. Le nuove linee guida approvate dalla Regione impongono ai cacciatori delle zone autogestite di dover affrontare i censimenti di lepre e pernici sarde, pagando a proprie spese questi adempimenti. Una situazione inconcepibile».

«Si devono assegnare sostegni economici e finanziari alle doppiette isolane (da erogare mediante contributi annuali), con risorse – conclude Nanni Lancioni – che potrebbero rivelarsi utili per implementare il controllo del territorio anche nel corso della campagna antincendi e delle emergenze ambientali, con un ruolo attivo dei cacciatori nella prevenzione e nel monitoraggio del paesaggio».

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply