Alcoa / Sider Alloys

Qualcosa si muove tra i lavoratori ex Alcoa: un centinaio di loro hanno dato vita oggi ad un nuovo Comitato per il riconoscimento dei loro diritti.

Ieri il nuovo incontro al Mise, tra Ministero, Fim-Fiom-Uilm, Invitalia e Sider Alloys, nel corso del quale è stata fatta una verifica sullo stato di avanzamento del progetto di rilancio del sito ex Alcoa; oggi, prima l’annuncio della visita del vicepremier Luigi Di Maio, ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, fissata per sabato alle 16.00 davanti ai cancelli dello stabilimento di Portovesme, poi l’annullamento e rinvio ad altra data della stessa, motivata con un cambiamento del programma del Capo politico del M5S per la sua visita in Sardegna, ridotto da due giornate (venerdì 11 e sabato 12 gennaio) ad una sola (sabato 12 gennaio, con un inevitabile taglio di alcuni appuntamenti già fissati).

Tra questi due importanti appuntamenti, si inserisce un’iniziativa assunta da un centinaio di lavoratori ex Alcoa che si sono riuniti questa sera nel salone prefabbricato dell’oratorio di San Ponziano, a Carbonia, e dopo un animato dibattito su presente e futuro del progetto di rilancio dello stabilimento, hanno ufficializzato la nascita di un Comitato che si farà portavoce delle istanze dei lavoratori che si sono dichiarati ancora una volta molto preoccupati per i ritardi accumulati nell’attuazione dei programmi di rilancio e critici per i metodi seguiti nell’assunzione dei primi lavoratori.

Nel corso degli interventi, è stato più volte sottolineato che non si tratta della creazione di un nuovo sindacato ma è emersa una forte insoddisfazione per l’azione portata avanti fin qui dalle organizzazioni sindacali ed è stato sollecitato un cambio di passo. I lavoratori, nei loro interventi, inoltre, hanno annunciato che chiederanno alla direzione della Sider Alloys il riconoscimento della nuova rappresentanza dei lavoratori (al Comitato, oltre al centinaio di lavoratori presenti alla riunione, avrebbero già aderito numerosi altri lavoratori non presenti per diversi impegni).

Durante lo svolgimento della riunione, non era ancora arrivata la notizia dell’annullamento della visita del ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro Luigi Di Maio,  prevista per sabato pomeriggio a Portovesme. Al termine, abbiamo intervistato tre rappresentanti del Comitato: Alberto Melis, Marco Loi ed Andrea Lisci.

Qualcosa si muove tra i lavoratori ex Alcoa: un centinaio di loro hanno dato vita oggi ad un nuovo Comitato per il riconoscimento dei loro diritti. Intervista ad Alberto Melis.http://www.laprovinciadelsulcisiglesiente.com/wordpress/2019/01/qualcosa-si-muove-tra-i-lavoratori-ex-alcoa-un-centinaio-di-loro-hanno-dato-vita-oggi-ad-un-nuovo-comitato-per-il-riconoscimento-dei-loro-diritti/

Pubblicato da Giampaolo Cirronis su Mercoledì 9 gennaio 2019

Qualcosa si muove tra i lavoratori ex Alcoa: un centinaio di loro hanno dato vita oggi ad un nuovo Comitato per il riconoscimento dei loro diritti. Intervista a Marco Loi.http://www.laprovinciadelsulcisiglesiente.com/wordpress/2019/01/qualcosa-si-muove-tra-i-lavoratori-ex-alcoa-un-centinaio-di-loro-hanno-dato-vita-oggi-ad-un-nuovo-comitato-per-il-riconoscimento-dei-loro-diritti/

Pubblicato da Giampaolo Cirronis su Mercoledì 9 gennaio 2019

Qualcosa si muove tra i lavoratori ex Alcoa: un centinaio di loro hanno dato vita oggi ad un nuovo Comitato per il riconoscimento dei loro diritti. Intervista ad Andrea Lisci.http://www.laprovinciadelsulcisiglesiente.com/wordpress/2019/01/qualcosa-si-muove-tra-i-lavoratori-ex-alcoa-un-centinaio-di-loro-hanno-dato-vita-oggi-ad-un-nuovo-comitato-per-il-riconoscimento-dei-loro-diritti/

Pubblicato da Giampaolo Cirronis su Mercoledì 9 gennaio 2019

        

Comments

comments

Tags: , , ,

Leave a Reply