Lavori pubblici

Sabato 9 febbraio 2019, alle ore 10.30, presso l’ingresso delle aree ex Sardamag (sotto il ponte), si terrà un sit-in del Comitato Porto Solky.

Sabato 9 febbraio 2019, alle ore 10.30, presso l’ingresso delle aree ex Sardamag (sotto il ponte), si terrà un sit-in del Comitato Porto Solky che metterà in evidenza «tutte le anomalie ed incongruenze comprese nelle opere progettate che affossano, anziché rilanciare le opportunità di sviluppo del territorio».   

«Renderemo pubblico il reale tracciato del nuovo viadotto di 2 km che taglierà in due le aree portuali e sposterà l’uscita del paese nella zona artigianale ed il tracciato della sproporzionata circonvallazione che devasterà il territorio e frantumerà le proprietà a causa dei numerevoli espropri – spiegano i portavoce del Comitato Porto Solky – Rolando Marroccu, Alfonso Curridori e Daniele Garau -, e la reale impostazione che il Piano Sulcis vuole dare al porto di Sant’Antioco, ovvero abbandonare l’idea del porto turistico polifunzionale, per limitare l’attracco alle sole navi commerciali e militari. Riassumeremo, infine, le vicissitudini delle aree ex Sardamag, oggi confluite in IGEA, per le quali, a fronte dei notevoli costi per il disinquinamento, non esiste nessun progetto per la loro valorizzazione.»

I portavoce del Comitato Porto Solky hanno diffuso i tracciati originali del nuovo viadotto e della circonvallazione.

Comments

comments

Leave a Reply