Sport

Alle 17.30 la Dinamo Sassari ospita la Virtus Bologna, altra sfida determinante sulla strada che porta ai play-off scudetto.

Carica d’entusiasmo per le ultime due vittorie ottenute in campionato e la qualificazione alle semifinali di Fiba Europe Cup, la Dinamo Banco di Sardegna affronta questo pomeriggio al PalaSerradimigni di Sassari (inizio ore 17.30) un’altra sfida importantissima sulla strada che porta ai play-off scudetto, contro la Segafredo Virtus Bologna del neo coach Sasha Djordjevic. All’andata, al PalaDozza di Bologna, si impose nettamente la Dinamo, per 86 a 74, ma la Virtus oggi precede la Dinamo di due punti in classifica. Vincere, sarebbe importantissimo, in vista della volata finale play-off.

«Mercoledì il pubblico del PalaSerradimigni è stato davvero grandioso, è stata una serata incredibile, se domenica riuscissimo a creare la stessa cornice sarebbe bellissimo e molto importante per noi – ha detto alla vigilia il coach sassarese Gianmarco Pozzecco -. Per me sarà una giornata davvero emozionante, per due aspetti: perché si potrebbe concretizzare il sogno del ritorno della Fortitudo in serie A ed essendo io fortitudino per questa parte del mio cuore sarà un momento emotivamente importante. Giocare contro Djordjevic poi sarà qualcosa di particolare anche perché è stato il più forte giocatore della mia era. E’ una persona che stimo e con cui ho un ottimo rapporto, sarà bello giocarci contro e chiaramente sarebbe bello batterlo. Indipendentemente da tutte queste cose un po’ sentimentali, nel momento in cui scenderemo in campo la partita avrà chiaramente connotati completamente diversi. Saremo focalizzati sul fatto che la squadra dovrà essere in campo per fare ancora un altro step del percorso di crescita che stiamo facendo.»

«Dobbiamo partire bene, con una solidità diversa da quella che abbiamo avuto nelle ultime gare, quella mentalità difensiva che poi ci permette di giocare bene anche in attacco, e da questo non possiamo prescindere. Loro hanno giocatori di talento sul perimetro, dinamici, abili a giocare il pick&roll, crearsi dei tiri o a creare per i compagni – ha aggiunto Gianmarco Pozzecco -. Hanno tre lunghi, quindi tre giocatori per marcare Cooley e noi dovremo essere bravi a gestirla bene e a non preoccuparci troppo delle loro armi sfruttando al massimo le nostre.»

«Abbiamo sette partite da giocare e sappiamo che dobbiamo vincere per sperare di entrare nei playoff, abbiamo anche la semifinale di Coppa quindi siamo arrivati al dunque. Ma dobbiamo stare sereni e andare avanti con il miglior spirito – ha concluso il coach della Dinamo – perché la nostra crescita non guarda solo ai risultati nell’immediato, da qui alla fine dell’anno, ma guarda al futuro di un progetto.»

Gianmarco Pozzecco. Fonte: www.dinamobasket.com

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply