Sider Alloys

Il Movimento dei lavoratori diretti e indiretti dello stabilimento ex Alcoa di Portovesme ha chiesto un incontro all’azienda Sider Alloys per dibattere delle questioni inerenti la vertenza.

Il Movimento dei lavoratori diretti e indiretti dello stabilimento ex Alcoa di Portovesme ha chiesto un incontro all’azienda Sider Alloys per dibattere delle questioni inerenti la vertenza, in particolare sui piani industriale ed occupazionale, sull’annosa tematica delle tariffe energetiche e sulla condizione di deprivazione delle maestranze coinvolte da mesi in attesa del pagamento dell’ammortizzatore sociale.

In una nota diffusa stamane, il Movimento sottolinea, che se tale richiesta non venisse accolta, nei prossimi giorni potrebbero essere organizzate ai cancelli iniziative di lotta tese all’accoglimento della stessa e ad ottenere la giusta attenzione alle rivendicazioni dei sempre più lavoratori che aderiscono al sodalizio, in forte polemica con la gestione sindacale finora avvenuta della vertenza.

«Una gestione sindacale che nei tanti incontri finora prodotti con le istituzioni e la azienda, non ha portato a risultati concreti per le maestranze o in diverse occasioni discriminanti e addirittura controproducenti» sottolinea il Movimento, che ribadisce di «essere presente in tutte le fasi della vertenza e di non voler cedere di un millimetro sulla tutela dei lavoratori ex Alcoa che chiedono ed aspettano di essere ricollocati occupazionalmente e che attendono, nel frattempo, il pagamento degli ammortizzatori sociali ed una maggiore tutela anche in questo ambito».

Comments

comments

Leave a Reply