Cronaca

I carabinieri di Villacidro, Sanluri e Decimomannu hanno arrestato in flagranza un agricoltore 25enne di Decimoputzu per detenzione di arma clandestina, ricettazione e detenzione abusiva di munizionamento.


Ieri pomeriggio, a Decimoputzu, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Villacidro, unitamente ai colleghi della Compagnia di Sanluri e della stazione di Decimomannu, hanno arrestato in flagranza I.P., 25enne agricoltore di Decimoputzu, per i reati di detenzione di arma clandestina, ricettazione e detenzione abusiva di munizionamento. Il giovane nelle ultime settimane aveva destato sospetti per i suoi movimenti e le sue frequentazioni nei territori delle Compagnie di Villacidro e Sanluri, pertanto, alle ore 13.00 di ieri, i militari con la collaborazione dell’Arma locale, hanno perquisito la sua abitazione e l’azienda del nonno dove lavora. Le attività svolte hanno consentito di recuperare:
13 munizioni cal. 7,65;
3 cartucce cal. 6,35 Flobert;
2 cartucce cal. 12;
1 fucile cal. 12 a canne mozze e con matricola abrasa;
diversi componenti di gioielli verosimilmente provento di furto;
1 centralina motore verosimilmente provento di furto;
grammi 1,3 di sostanza verosimilmente stupefacente (ancora da analizzare);
un bilancino di precisione.
Alla vista dei militari, il giovane ha cercato di scappare ed in preda al panico ha lanciato la busta contenente il munizionamento dalla finestra, che però suo malgrado, è finita tra le braccia dei militari che avevano circondato la casa. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Uta, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Comments

comments

Leave a Reply