Eventi

Si è conclusa la terza edizione di Villacidro SkyRace, la competizione organizzata dall’associazione Margiani Team ADS in collaborazione con il comune di Villacidro.

Si è conclusa la terza edizione di Villacidro SkyRace, la competizione organizzata dall’associazione Margiani Team ADS in collaborazione con ilcomune di Villacidro che anche quest’anno si è avvalsa del servizio di  assistenza sanitaria svolto dal Soccorso Alpino e Speleologico della Sardegna.

La gara ha visto numerosi atleti sfidarsi in differenti tracciati di diversa difficoltà, il più impegnativo dei quali prevedeva un percorso ad anello di 50 km di distanza e 4.100 metri di dislivello. Per garantire la sicurezza dei partecipanti durante l’evento, nove dei nostri tecnici, di cui tre del turno ESA, hanno presidiato l’area con mezzi di soccorso e vigilato sui punti critici per la buona riuscita della manifestazione, pronti ad intervenire in caso di necessità.

Sfortunatamente, uno dei atleti in gara ha necessitato dell’aiuto del Soccorso Alpino. Il ragazzo, infatti, subendo un trauma alla caviglia in località Genna Pirastu, è stato prontamente raggiunto dai tecnici che, prestato primo soccorso, lo hanno trasportato tramite barella portantina sino al mezzo più vicino per essere trasportato sino all’arrivo.

Questa tipologia di gare infatti necessita una notevole preparazione fisica e tecnica per poter sostenere distanza e dislivello così impegnativo, oltre al dover affrontare passaggi delicati lungo le creste dei monti circostanti. Si tratta infatti di una delle tappe del circuito nazionale Skyrunner National Series, che oltre all’assistenza sanitaria dei nostri tecnici specializzati in ambiente impervio, si avvale anche della consulenza tecnica di una Guida Alpina appartenente al CNSAS, che ha presenziato all’evento.

La manifestazione si è conclusa a fine serata con la premiazione per le categorie 50 km e 4.000 metri di dislivello, 21 Km e 1.640 metridi dislivello, 10 km e 800 metri di dislivello, tenutasi nel centro storico di Villacidro.

Comments

comments

Leave a Reply