Politica

Emanuele Cani (PD): «L’esempio che arriva dal governatore della Sardegna è pessimo».

«Se la situazione non fosse grave e, soprattutto, non riguardasse la massima istituzione regionale ci sarebbe quasi da ridere. Invece capita proprio alla Regione Sardegna. L’esempio che arriva dal governatore della Sardegna è pessimo.»

Lo scrive, in una nota, Emanuele Cani, segretario regionale del Partito democratico.

«Per nominare l’esecutivo che dovrà occuparsi dei problemi dell’isola, il vicepremier Matteo Salvini aveva annunciato che sarebbe bastato un quarto d’ora, il governatore ha impiegato due mesi e mezzo – aggiunge il segretario regionale del PD -. Subito dopo l’elezione aveva poi annunciato una serrata selezione dei curricula affinché ci fosse una certa attinenza tra competenze e deleghe. Così non è stato. Basta vedere il profilo di buona parte degli assessori per notare quanto poco rispondenti siano alle competenze richieste. Competenze che in qualche caso, proprio non ci sono. Sarà curioso capire – conclude Emanuele Cani – come si vogliono affrontare le diverse vertenze aperte e con cui si dovranno fare i conti in futuro.»

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply