Cronaca

I carabinieri del Norm della Compagnia di Carbonia hanno arrestato due cittadini ROM (padre e figlio minorenne), per tentato omicidio nei confronti di un 32enne di Carbonia.

I carabinieri del Norm della compagnia di Carbonia in serata hanno arrestato una coppia di cittadini ROM, A.B. nato il 23/03/1984 in Serbia Erzegovina ed il figlio 17enne J.A., nato a Bussolengo, entrambi residenti in località Caput Aquas e già noti alle forze di polizia, per tentato omicidio nei confronti di un 32enne di Carbonia, nullafacente, residente nella medesima località. In particolare, nel tardo pomeriggio di oggi, i militari sono intervenuti presso un’abitazione di una palazzina di Caput Acquas, a seguito della segnalazione di una lite tra vicini di casa. Giunti sul posto, i carabinieri hanno appreso che, poco prima, a seguito di una discussione sorta per futili motivi, i due cittadini ROM avevano aggredito un loro vicino di casa con una roncola, colpendolo ripetutamente al volto, alla testa e ad una spalla. La vittima, immediatamente soccorsa, è stata trasportata presso il Pronto Soccorso dell’ospedale Sirai di Carbonia, dove è stata riscontrata affetta da lesioni da punta e da taglio, giudicate superiori a 30 giorni. Successivamente, dopo aver rintracciato i due aggressori presso l’ospedale CTO di Iglesias, dove si erano recati per la cura delle lesioni a loro volta riportate a seguito della colluttazione, i carabinieri hanno proceduto al loro arresto per tentato omicidio.

Al termine degli accertamenti sanitari e delle cure, i due cittadini ROM saranno trasferiti rispettivamente al carcere di Uta (padre) e al centro di prima accoglienza di Quartucciu (CA) (figlio), a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Comments

comments

Leave a Reply