Concorsi

La Banca d’Italia indice concorsi pubblici per laureati e diplomati.

La Banca d’Italia indice i seguenti concorsi pubblici per l’assunzione di:

  • 2 Laureati (Esperti – profilo tecnico) con esperienza nel campo della progettazione architettonica, restauro e direzione lavori
  • 1 Laureato (Esperto – profilo tecnico) con esperienza nel campo dell’ingegneria edile e direzione lavori
  • 2 Laureati (Esperti – profilo tecnico) con esperienza nel campo della progettazione di impianti meccanici e direzione lavori
  • 1 Diplomato (Assistente – profilo tecnico) con esperienza nel campo edile
  • 1 Diplomato (Assistente – profilo tecnico) con esperienza nel campo dell’impiantistica meccanica.

I vincitori lavoreranno presso il Servizio Immobili della Banca d’Italia, a Roma o a Frascati (Centro Donato Menichella).

Sono richiesti i seguenti requisiti.
Per il concorso per due laureati in progettazione architettonica:

  • abilitazione alla professione di architetto (Sezione A del relativo Albo professionale);
  • laurea magistrale/specialistica richiesta per l’abilitazione di cui al punto precedente, conseguita con un voto di almeno 105/110 o 96/100;
  • esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea, della durata di almeno 2 anni, maturata in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione architettonica e direzione lavori di interventi di ristrutturazione, restauro, manutenzione e arredamento di edifici del terziario avanzato.

Per il concorso per laureati in ingegneria edile e direzione lavori:

  • abilitazione alla professione di ingegnere (Sezione A, settore Civile-ambientale del relativo Albo professionale);
  • laurea magistrale/specialistica richiesta per l’abilitazione di cui al punto precedente, conseguita con un voto di almeno 105/110 o 96/100;
  • esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea, della durata di almeno 2 anni, maturata in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione e direzione lavori per l’esecuzione di opere civili di costruzione, riqualificazione e manutenzione di edifici del terziario avanzato.

Per il concorso per esperti di progettazione di impianti meccanici e direzione lavori :

  • abilitazione alla professione di ingegnere (Sezione A, settore Industriale del relativo Albo professionale);
  • laurea magistrale/specialistica richiesta per l’abilitazione di cui al punto precedente, conseguita con un voto di almeno 105/110 o 96/100;
  • esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea, della durata di almeno 2 anni, maturata in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione, direzione lavori e manutenzione di impianti meccanici in edifici del terziario avanzato.

Per il concorso per un diplomato con esperienza nel campo edile:

  •  diploma di istituto tecnico, settore tecnologico, con indirizzo “Costruzioni, ambiente e territorio”, conseguito con un voto di almeno 80/100 o titolo di studio equipollente, con votazione equivalente o, in alternativa, diploma di istruzione secondaria di secondo grado, conseguito con un voto di almeno 80/100 o 48/60 e iscrizione all’Albo dei Geometri e Geometri laureati;
  • esperienza lavorativa documentabile della durata di almeno 2 anni, maturata dopo il conseguimento del diploma di cui al punto precedente e comunque successivamente al 31 dicembre 2013, in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo del supporto alla progettazione e alla direzione lavori per l’esecuzione di opere civili in edifici del terziario avanzato o industriali, incluse le pratiche estimative e il rilievo di beni immobili.

Per il concorso per un diplomato con esperienza nel campo dell’impiantistica meccanica:

  • diploma di istituto tecnico, settore tecnologico, con indirizzo “Meccanica, meccatronica ed energia”, conseguito con un voto di almeno 80/100 o titolo di studio equipollente, con votazione equivalente;
  • esperienza lavorativa documentabile della durata di almeno 2 anni, maturata dopo il conseguimento del diploma di cui al punto precedente e comunque successivamente al 31 dicembre 2013, in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo del supporto alla progettazione, installazione e gestione di impianti meccanici (riscaldamento, condizionamento, idrico, antincendio) in edifici del terziario avanzato o industriali.

​La domanda deve essere presentata  utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul sito Internet della Banca d’Italia.

Non sono ammesse altre forme di presentazione della domanda di partecipazione al concorso.
È consentita la partecipazione a uno solo dei concorsi di cui all’art. 1. Se un candidato avanza domanda di partecipazione per più di un concorso, la Banca d’Italia prende in considerazione l’ultima candidatura presentata in ordine di tempo. A tal fine, fa fede la data di presentazione della domanda registrata dal sistema informatico.

Fonte: http://www.informa-giovani.net .

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply