Solidarietà

100 Nodi di solidarietà per aiutare i giovani scout di Quartu Sant’Elena, dopo il furto subito nella loro sede.

Al via la gara di solidarietà per aiutare i giovani scout della sezione di Quartu Sant’Elena, in provincia di Cagliari, a riprendere le attività dopo il furto subito nella notte tra il 29 ed il 30 marzo scorso. In una manciata di ore, il frutto dell’impegno (e dei sacrifici) dei ragazzi e delle loro famiglie è andato in fumo, lasciando posto solo a rabbia, tristezza e delusione. La speranza, però, è sempre l’ultima a morire: lupetti, esploratori e raider non si sono persi d’animo e hanno scelto di chiedere aiuto a chi crede nell’importanza del loro impegno sul territorio, avviando una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso.

100 nodi di solidarietà, questo il titolo della campagna, punta a raccogliere 2.000 euro, cifra necessaria per rialzarsi e ripartire con le attività che, da oltre 30 anni, la Sezione Scaut Assoraider di Quartu Sant’Elena (che si è sempre autofinanziata) porta avanti a favore, in particolare, dei più giovani. L’obiettivo è costruire una rete di persone – scout e non – unite dalla convinzione che solo con la solidarietà reciproca sia possibile mettere in campo azioni che possano avere un impatto positivo sull’intera comunità.

Per chi sceglierà di contribuire alla campagna sono in serbo ricompense speciali: a fronte di una donazione di 5 euro, per esempio, si potrà ricevere un portachiavi colorato annodato dai ragazzi della sezione; con un contributo di 50 euro, invece, al portachiavi si aggiungono un pratico moschettone e una maglietta della Sezione di Quartu Sant’Elena.

Per promuovere la campagna, inoltre, è in programma un evento speciale: “100 NODI DAY”, una serata da veri scout all’insegna di gioco e divertimento. L’appuntamento è previsto per domenica 30 giugno dalle ore 17.30 fino alle 20.30 al Parco di Molentargius, lato Cagliari. Durante l’evento sarà possibile anche effettuare la tua donazione e ritirare la ricompensa di persona.

Comments

comments

Leave a Reply