Guardia Costiera / Sicurezza in mare

Gli uomini della Guardia Costiera di Sant’Antioco la scorsa notte hanno soccorso una crocierista 87enne di nazionalità tedesca che aveva accusato una grave emorragia di sangue.

La Centrale Operativa della Direzione Marittima di Cagliari, la scorsa notte, intorno all’1.00. ha allertato la Sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Antioco della richiesta di evacuazione medica da parte della nave da crociera “AIDASTELLA”; infatti, un’ospite di bordo di 87 anni di nazionalità tedesca aveva accusato una grave emorragia di sangue.

Prontamente l’Ufficio Circondariale Marittimo, sotto il coordinamento del Comandante T.V. (CP) Francesco S.M. d’Istria, dopo aver messo in contatto la nave con il C.I.R.M. (Centro Internazionale Radio Medico) ha inviato sul posto la M/V CP869 S.A.R. (Search and Rescue) di Carloforte a circa 3 miglia dal porto di Sant’Antioco, individuato come punto di rendez-vous, al fine di poter effettuare il trasbordo della passeggera in acque tranquille.

Alle ore 3.00 circa, le operazioni di soccorso si sono concluse, quando la donna, sbarcata presso la banchina antistante all’Ufficio Circondariale Marittimo, è stata trasportato con ambulanza, intervenuta sul posto, all’ospedale Sirai di Carbonia per le cure del caso; mentre la nave “AIDASTELLA” è stata autorizzata a proseguire la navigazione.

Il tempestivo intervento degli uomini della Guardia Costiera di Sant’Antioco ha permesso di fornire le idonee cure alla malcapitata ed evidenziato, ancora una volta, l’importante ruolo, nell’attività di ricerca e soccorso, del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.

L’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Antioco ricorda, inoltre, che per le emergenze in mare è sempre attivo, 24 ore su 24, il numero blu 1530.

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply