Enti locali

Il Consiglio comunale di San Giovanni Suergiu ha approvato l’applicazione di una consistente quota di avanzo per l’esecuzione di opere di pubblica utilità.

Nei giorni scorsi il Consiglio comunale di San Giovanni Suergiu ha approvato l’applicazione di una consistente quota di avanzo per l’esecuzione di opere di pubblica utilità. Il provvedimento arriva dopo l’approvazione del rendiconto di gestione 2018, che ha evidenziato una condizione finanziaria in crescita del bilancio comunale nel primo triennio dell’amministrazione guidata dal sindaco Elvira Usai. La gestione mostra un incremento delle entrate tributarie (+ 100mila euro IMU e Tari), delle concessioni edilizie (+50mila euro) e dei proventi derivanti da servizi e sanzioni (+18mila euro); importante risultato anche nel taglio delle spese, grazie a un’oculata politica di controllo sui contratti di telefonia e servizi informatici, rottamazione veicoli e mezzi da lavoro, per un risparmio pari a 80mila euro. La macchina burocratica ha raggiunto i primi risultati grazie anche all’assunzione nel 2017 e nel 2018 di 2 unità lavorative all’ufficio tecnico e in ragioneria, ed un incremento sostanziale e decisivo del personale si avrà nel corso del 2019 con i concorsi in atto che porteranno altre 4 risorse umane a lavorare negli uffici comunali.

«Si inizia a vedere il frutto di un lungo lavoro di ricognizione e di riorganizzazione del bilancio – spiega l’assessore di competenza Giampiero Cabras – che dal 2016 a oggi, ha introitato più risorse tra finanziamenti pubblici recuperati e possibilità di applicare il consistente avanzo di amministrazione. Lo scorso anno abbiamo avuto spazi finanziari pari a 1milione e 200mila euro che sono andati a finanziare tutto l’impianto d’illuminazione pubblica ad efficientamento energetico nel territorio comunale. Lavori che inizieranno nelle prossime settimane e che faranno risparmiare all’ente circa 50mila euro all’anno».

La programmazione non si ferma perché la comunità ha bisogno d’infrastrutture e di messa in sicurezza della viabilità. Per questo motivo l’amministrazione ha previsto ed approvato nel corso dell’ultima riunione del Consiglio comunale l’applicazione di un’altra parte consistente dell’avanzo per imprimere maggiormente sull’immagine del paese. Con 1 milione e 600mila euro sono previsti interventi su strade, fogne ed impianti sportivi.

«Le risorse pubbliche – spiega il sindaco Elvira Usai – saranno destinate per l’adeguamento dei collettori fognari e degli impianti di sollevamento dei medaus che si affacciano sulla SP75 (730mila euro); per gli interventi di adeguamento, messa in sicurezza e completamento degli impianti sportivi nel centro cittadino e nelle 3 frazioni maggiori (350mila euro); interventi di messa in sicurezza e adeguamento della viabilità cittadina (400mila euro); conclusione lavori deposito museale (20mila euro).»

Un lavoro di programmazione che ha visto impegnati gli assessori di competenza, soprattutto l’assessore all’urbanistica e lavori pubblici, Giuseppe Pinna, che ha elaborato gli obiettivi generali e strategici il più possibile coerenti con il programma elettorale dell’amministrazione. «I cantieri sono consistenti e risolutivi di alcuni atavici problemi del nostro paese – spiega Giuseppe Pinna – se non ci saranno grossi intoppi burocratici, alla fine del mandato vedremo San Giovanni Suergiu più sicura e con più decoro urbano».

Una sfida che il sindaco e la sua maggioranza tengono bene a mente sin dall’insediamento nel 2016. «Continuiamo a lavorare con impegno e umiltà secondo il mandato che ci hanno dato i nostri cittadini – dichiara il primo cittadino – da qui a 2 anni potranno giudicare se abbiamo dato il giusto contributo alla crescita del nostro paese. Nonostante le mille difficoltà quotidiane – conclude Elvira Usai – il nostro faro è quello di realizzare le opere e di creare opportunità di sviluppo».

Comments

comments

Tags: , ,

Leave a Reply