Sider Alloys

Si è svolto questo pomeriggio, al Mise, l’atteso incontro sul progetto di riavvio produttivo della Sider Alloys.

Si è svolto questo pomeriggio, al Mise, l’atteso incontro sul progetto di riavvio produttivo della Sider Alloys, con particolare riferimento al costo dell’energia. Intorno allo stesso tavolo, erano presenti il vice capo di gabinetto del ministro, dottor Giorgio Sorial; il sottosegretario Davide Crippa; i rappresentanti dell’azienda Sideralloys, di Invitalia, Fim, Fiom, Uilm e Cub.

«Il sottosegretario Davide Crippa – si legge in una nota delle segreterie Fiom, Fim, Uilm e Cub – ha evidenziato che i diversi confronti tecnici tra le parti, in cui si sono affrontate alcune tematiche, devono ancora trovare definizione. Le parti (Mise, Sideralloys ed Invitalia), hanno dichiarato che si sono fatti passi in avanti che convergono verso la risoluzione del problema, che hanno permesso di limare le distanze esistenti in precedenza.»
Dopo gli interventi dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali di Fim Fiom Uilm e Cub, il Mise, ha dichiarato la necessità di attivare ulteriori confronti che portino alla conclusione della vertenza energia.
L’azienda Sideralloys, ritenendo positivi i confronti che si stanno tenendo, ha ribadito la volontà di portare avanti il piano industriale proposto precedentemente.
Le organizzazioni sindacali, a fronte delle dichiarazioni emerse, hanno chiesto alle parti il massimo impegno, affinché si arrivi alla soluzione della vertenza, in merito al costo energetico, nel più breve tempo possibile e si possa riavviare lo stabilimento di alluminio primario, consentendo ai lavoratori ex Alcoa di rientrare al lavoro. Le stesse hanno inoltre chiesto, la garanzia sulla copertura finanziaria, che garantisca la erogazione degli ammortizzatori sociali, anche dopo il mese di agosto.
E, infine, hanno chiesto la convocazione in tempi rapidi di un ulteriore tavolo di confronto.

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply